La DSC sostiene l’autonomia delle comunità locali e la partecipazione politica in Kosovo

Project completed
Un giovane tiene in mano un microfono e ascolta assorto la discussione.
Le cittadine e i cittadini hanno la possibilità di esporre i propri interessi durante un’assemblea comunale. © Kuno Schläfli

Sin dalla proclamazione della sua indipendenza, nel 2008, il Kosovo è impegnato nella riforma e nella decentralizzazione dell’amministrazione. L’obiettivo è rafforzare l’autonomia amministrativa delle 38 municipalità. Con il progetto «Decentralisation and Municipal Support» (DEMOS), la DSC fornisce supporto a 17 Comuni per il miglioramento dei servizi erogati alla cittadinanza. 

RegionCountry Topic Period Budget
Kosovo
Governance
Decentralizzazione
01.01.2014 - 28.02.2018
CHF 12'820'000

Dal 2008 a oggi il Kosovo ha compiuto progressi per quanto concerne il buongoverno locale. I nuovi sindaci eletti nel 2013 sono motivati e attenti alle esigenze dei cittadini. Tuttavia, i servizi forniti dai Comuni non soddisfano ancora le aspettative della popolazione, in particolare a livello di infrastrutture. Manca ad esempio una regolamentazione della gestione dei rifiuti, che di conseguenza vengono sistematicamente depositati in discariche abusive. 

Esigenze della popolazione in primo piano

Con il progetto DEMOS, entro il 2017 la DSC intende ottenere miglioramenti in tre settori. Nel quadro della cooperazione con l’Europa dell’Est, la DSC sostiene il Kosovo nel suo processo di transizione verso la democrazia e la decentralizzazione. In 6 dei 17 Comuni coinvolti nel progetto la maggioranza della popolazione è serba.

Miglioramenti previsti:

 

  • i servizi erogati in 17 Comuni (il 40 % della popolazione totale) nei settori dello smaltimento dei rifiuti, dello spazio pubblico e della mobilità sono orientati alle esigenze della popolazione;
  • i 17 Comuni promuovono i processi democratici e dispongono di una gestione finanziaria oculata; 
  • l’Associazione dei Comuni del Kosovo (AKM) – saldamente sostenuta e gestita dall’elettorato – si impegna efficacemente, a livello centrale, a favore dei Comuni e presta attenzione alle esigenze dei propri membri. 

Comuni partner come modello da seguire

I partner diretti del progetto sono i governi e i consigli comunali. DEMOS condivide gli interessi dei Comuni orientati alle riforme e li aiuta a migliorare concretamente l’erogazione dei servizi. La divulgazione di storie di successo da parte dell’AKM motiva gli altri Comuni a fare altrettanto, generando così un effetto moltiplicatore. 

Il «Performance Based Grant System» (sistema di concessione basato sulle prestazioni), che costituisce il fulcro del progetto, premia con risorse finanziarie supplementari i Comuni che hanno compiuto particolari progressi a livello di servizi municipali, amministrazione delle finanze e riforma della tassazione immobiliare. Ogni anno i Comuni devono documentare i progressi realizzati ad esempio nell’ambito delle entrate fiscali e della partecipazione politica della popolazione. Su richiesta viene però fornito loro anche un supporto tecnico mirato.  

Il progetto promuove la regolamentazione della gestione dei rifiuti affinché in futuro i rifiuti urbani siano smaltiti in modo conforme alla legge e con maggiore efficienza. Per quanto concerne lo spazio pubblico si mira invece a migliorare la qualità dei luoghi pubblici esistenti, come parchi, campi gioco o dispositivi d’illuminazione, e a crearne di nuovi. Un ulteriore obiettivo è garantire una manutenzione ottimale delle infrastrutture di trasporto e migliorare la regolamentazione del traffico nelle città.

Successo dei progetti di decentralizzazione precedenti

Gli ottimi risultati del progetto LOGOS («Local Governance and Decentralization Support»), precursore di DEMOS, sono tangibili. Dal 2007 al 2013 nei nove Comuni coinvolti nel progetto sono stati migliorati i servizi pubblici, incentivando al contempo la partecipazione politica. L’AKM ha inoltre attuato appositi programmi per i Comuni. 

Nel complesso, la soddisfazione delle cittadine e dei cittadini dei nove Comuni circa le loro possibilità di partecipazione al processo decisionale politico è cresciuta rispetto al periodo precedente al progetto. Alle elezioni comunali del 2013 è stata data grande importanza alle questioni rilevanti per i cittadini ed è migliorata anche l’informazione della popolazione durante la campagna elettorale. Nell’ambito del progetto LOGOS è stato per esempio sostenuto il famoso programma televisivo «Life in Kosovo», che affronta e approfondisce i temi politici. 

Un altro esempio positivo è il Comune di Klokot, dove nel 2013 circa l’88 per cento (contro il 35 % del 2010) delle persone interpellate si è dichiarato soddisfatto della nuova illuminazione stradale. Grazie al progetto LOGOS, nel 2014 i Comuni hanno inoltre aumentato le proprie entrate fiscali di circa il 5 per cento rispetto all’anno precedente.

 

Ulteriori informazioni