News: comunicati stampa e articoli

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (829)

Oggetto 1 – 12 di 829

La direttrice della DSC Patricia Danzi dopo 100 giorni di servizio: «Un grande incarico denso di responsabilità»

27.07.2020 — Comunicato stampa EDA
Lunedì 27 luglio 2020, la nuova direttrice della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) Patricia Danzi ha tirato il primo bilancio del suo lavoro in seno al Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). In occasione della conferenza stampa tenuta nel deposito dell’Aiuto umanitario a Wabern, ha passato in rassegna i primi mesi del suo incarico e si è soffermata sui futuri temi prioritari della DSC.


Il Forum mondiale delle Nazioni Unite sui dati non potrà tenersi a Berna nell’ottobre del 2020

01.07.2020 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 1° luglio 2020, il Consiglio federale è stato informato della decisione, presa congiuntamente dal comitato organizzativo e dalle Nazioni Unite, di posticipare il Forum mondiale delle Nazioni Unite sui dati (UNWDF) che avrebbe dovuto tenersi nel mese di ottobre 2020. Il forum è un evento di importanza globale a sostegno dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile. Questa sua terza edizione sarà organizzata a Berna dalla Confederazione Svizzera in collaborazione con le Nazioni Unite.


Inclusione ed educazione: il Rapporto mondiale sull’educazione 2020

24.06.2020 — Articolo DEZA
La comunità internazionale si è impegnata a garantire l’accesso universale a un’istruzione di qualità entro il 2030. Tuttavia, quasi 265 milioni di bambini e giovani attualmente non vanno a scuola e non seguono alcuna formazione. Il Rapporto mondiale sull’educazione 2020 dell’UNESCO ricorda ai Paesi di concentrarsi su chi viene lasciato indietro e di mobilitarsi per l’inclusione nell’istruzione. Il tema è molto importante per la cooperazione svizzera allo sviluppo.
 


La Svizzera intensifica il suo sostegno alla lotta contro la COVID-19 nel Vicino e Medio Oriente

23.06.2020 — Comunicato stampa EDA
La situazione nel Vicino e Medio Oriente si sta deteriorando a causa della crisi legata alla COVID-19. La pandemia ha infatti gravi conseguenze sulle popolazioni della regione. Per far fronte ai crescenti bisogni, la Svizzera ha deciso di sbloccare due milioni di franchi da destinare all’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei profughi palestinesi nel Vicino Oriente.


La Svizzera organizza un volo per portare aiuti in Venezuela

19.06.2020 — Comunicato stampa EDA
Un trasporto di beni di prima necessità organizzato dalla Svizzera ha raggiunto Caracas, la capitale del Venezuela. Il materiale, per lo più prodotti medici, era stato precedentemente convogliato da nove diverse organizzazioni partner in Svizzera, dove è stato trasbordato e inviato in Venezuela dall’Aiuto umanitario dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC). I beni di prima necessità sono destinati alla popolazione del Paese sudamericano, afflitta dalla crisi umanitaria e alle prese con la pandemia di COVID-19.


Call for Action: la Svizzera sostiene l’istruzione in situazioni di emergenza

18.06.2020 — Comunicato stampa EDA
Nel mondo, oltre il 90 per cento degli allievi e degli studenti non ha potuto andare a scuola a causa della pandemia di COVID-19. È un problema soprattutto nelle regioni di crisi, dove le scuole offrono però, oltre all’istruzione, anche un ambiente protetto per lo sviluppo fisico e mentale. La Svizzera sta dando l'esempio: con una Call for Action, lanciata assieme a organizzazioni partner, esorta la comunità internazionale a rafforzare l’istruzione in situazioni di emergenza.


Il vertice globale sulla vaccinazione mobilita fondi per il GAVI e le sue attività legate al Covid-19

04.06.2020 — Comunicato stampa EDA
La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha rappresentato la Svizzera in un vertice mondiale sulla vaccinazione. L'incontro, tenutosi giovedì 4 giugno 2020, doveva inizialmente aver luogo a Londra, dietro invito del Regno Unito, ma si poi è svolto tramite videoconferenza. Tra i temi trattati anche la questione dell'accesso futuro a un vaccino contro il Covid-19 a livello mondiale.


Crisi umanitaria nello Yemen: la Svizzera sostiene le misure di aiuto alla popolazione bisognosa

02.06.2020 — Comunicato stampa EDA
La guerra civile nello Yemen ha causato una delle crisi umanitarie più gravi del nostro tempo. La popolazione del Paese ha urgente bisogno di aiuto, ma i continui combattimenti e le imponenti restrizioni amministrative e operative ostacolano sempre più l’attuazione dei programmi umanitari. In occasione di una conferenza dei donatori organizzata dall’ONU e dall’Arabia Saudita, la Svizzera ha annunciato che stanzierà 12 milioni di franchi per finanziare misure di sostegno a favore degli yemeniti. La comunità internazionale si impegna a versare in totale 1,35 miliardi di dollari statunitensi per alleviare la sofferenza della popolazione colpita.


La presidente della Confederazione in videoconferenza sul finanziamento dello sviluppo in tempi di coronavirus

28.05.2020 — Comunicato stampa EDA
Giovedì 28 maggio 2020 la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, su invito dell’ONU, del Canada e della Giamaica, ha partecipato a una videoconferenza sul finanziamento dello sviluppo. La conferenza con numerosi capi di Stato e di Governo segna l’inizio di un processo a più lungo termine in cui viene affrontato a livello globale il tema del finanziamento dello sviluppo durante la pandemia e oltre.


La Svizzera sostiene le banche di sviluppo nella riduzione della povertà e nella gestione della crisi

27.05.2020 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera partecipa con un importo totale di 879 milioni alle ricostituzioni di fondi dell’Agenzia internazionale per lo sviluppo della Banca mondiale (IDA) e del Fondo africano di sviluppo (AfDF). I fondi verranno impiegati per combattere la povertà, promuovere lo sviluppo sostenibile e superare le sfide sanitarie, sociali ed economiche legate alla crisi della COVID-19 nei Paesi più poveri del mondo. Inoltre, la Svizzera stanzierà 115 milioni di franchi a favore dell’iniziativa internazionale per la riduzione del debito (MDRI). La decisione è stata presa dal Consiglio federale il 27 maggio.


Appello della Svizzera a lottare contro il crollo delle rimesse verso i Paesi a basso reddito

22.05.2020 — Comunicato stampa EDA
Numerosi migranti residenti all’estero inviano periodicamente una parte del reddito alle proprie famiglie che risiedono nel Paese di origine. A causa della pandemia di COVID-19, i Paesi a basso reddito stanno assistendo a una drastica riduzione dell’afflusso di questo denaro dall’estero. In data odierna la Svizzera, in stretta collaborazione con il Regno Unito, ha pertanto lanciato un appello con cui si chiede alla Comunità internazionale che vengano garantiti i canali di circolazione di tali fondi per preservare l’accesso delle comunità più indigenti a questi mezzi finanziari vitali. Per il consigliere federale Ignazio Cassis, questo appello congiunto ribadisce anche le strette relazioni tra la Svizzera e il Regno Unito.


Coronavirus: la Svizzera risponde alle esigenze umanitarie e sostiene lo sviluppo di sistemi diagnostici, terapie e vaccini

13.05.2020 — Comunicato stampa EDA
Nella seduta del 13 maggio 2020 il Consiglio federale ha preso una decisione in merito all’impiego di 175 milioni di franchi stanziati per la lotta contro la pandemia di COVID-19 a livello mondiale. L’importo sarà utilizzato sia per fornire aiuti umanitari che per promuovere lo sviluppo, la produzione e l’accesso equo a diagnosi, terapie e vaccini. I 175 milioni di franchi fanno parte di un pacchetto di 400 milioni approvato dal Consiglio federale due settimane fa.

Oggetto 1 – 12 di 829

Comunicato stampa (497)

Notizia (332)