Inizio pagina

Legislazione nazionale e condizioni quadro internazionali

Copie della Costituzione federale svizzera nelle quattro lingue nazionali su una superficie in legno.
Il principio della sostenibilità è sancito dalla Costituzione federale svizzera. (© Keystone )

La Costituzione federale svizzera sancisce chiaramente i principi della protezione dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Anche nel contesto internazionale il concetto di sostenibilità è noto da decenni, ma negli ultimi anni il tema ha assunto un’importanza sempre maggiore. Nel 2015 è stata quindi varata a livello internazionale l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile.

La Costituzione federale svizzera contiene vari riferimenti allo sviluppo sostenibile e alla protezione dell’ambiente. L’articolo 2 prevede che la Svizzera promuova in modo sostenibile la comune prosperità. Confederazione e Cantoni sono inoltre esortati ad adoperarsi a favore di un rapporto equilibrato tra la natura, la sua capacità di rigenerazione e la sua utilizzazione da parte dell’uomo, per evitare effetti nocivi sull’ambiente. 

Portafoglio immobiliare 

La Confederazione punta sulla sostenibilità anche per quanto concerne gli edifici. Nella «Strategia per uno sviluppo sostenibile 2016-2019» il Consiglio federale sottolinea l’importanza dell’edilizia sostenibile. La Confederazione deve amministrare il proprio portafoglio immobiliare secondo i criteri dello sviluppo sostenibile e operare scelte a lungo termine per quanto riguarda l’acquisto dei materiali. L’ordinanza sulla gestione immobiliare e la logistica della Confederazione fissa come obiettivo l’«ideazione e l’applicazione di norme fondate sullo sviluppo sostenibile in materia di pianificazione, costruzione, infrastruttura, gestione, esercizio e smantellamento». A sostegno di tale obiettivo l’Amministrazione federale deve elaborare un sistema di gestione delle risorse e dell’ambiente. Questi principi sono rispettati anche nel caso di edifici costruiti all’estero e costituiscono quindi il fondamento delle «ambasciate sostenibili». 

Approvazione dell’Agenda 2030 

A livello internazionale, l’importanza del tema della sostenibilità è notevolmente aumentata con l’approvazione dell’Agenda 2030 che rappresenta la base dello sviluppo sostenibile a livello globale e, con i suoi 17 obiettivi e 169 sotto-obiettivi, prende in considerazione le tre dimensioni della sostenibilità: ambiente, economia e società. Nel 2015 è stato inoltre varato anche l’Accordo di Parigi sul clima il cui obiettivo è contenere l’aumento medio globale delle temperature al di sotto dei 2°C (se possibile 1,5°C) rispetto ai valori dell’era preindustriale. 

La Svizzera ha fornito un contributo importante a questi sviluppi e si è impegnata attivamente nell’ambito di entrambi i processi. Ora tutti gli attori sono esortati a introdurre misure concrete. Le «ambasciate sostenibili» contribuiscono in modo essenziale al raggiungimento degli obiettivi internazionali in termini di clima e sostenibilità. Fungendo da vetrina per l’impegno del nostro Paese all’estero svolgono inoltre una funzione esemplare.

Ultima modifica 26.01.2022