Communicati stampa e articoli

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (156)

Oggetto 1 – 12 di 156

Politica europea: il Consiglio federale definisce come procederà con il secondo contributo svizzero

04.06.2021 — Comunicato stampa EDA
Lo sblocco del secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’Unione europea fa parte dell’agenda di politica europea del Consiglio federale nell’ottica del proseguimento della via bilaterale. Nella seduta del 4 giugno 2021 il Consiglio federale ha deciso di elaborare un messaggio sulla liberazione dei crediti quadro che dovrebbe essere trattato dal Parlamento nella sessione autunnale.


L’Accordo istituzionale tra la Svizzera e l’UE non sarà concluso

26.05.2021 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 26 maggio il Consiglio federale ha sottoposto i risultati dei negoziati sull’Accordo istituzionale a una valutazione globale e ha constatato che sussistono ancora divergenze sostanziali tra la Svizzera e l’UE in alcuni settori chiave. Dal suo punto di vista le condizioni per una conclusione dell’Accordo non sono soddisfatte. Pertanto ha deciso di non firmarlo e lo ha comunicato oggi all’UE. Terminano così i negoziati sulla bozza di accordo. L’Esecutivo ritiene tuttavia che sia nell’interesse comune della Svizzera e dell’UE salvaguardare la collaudata via bilaterale e portare avanti con convinzione gli accordi esistenti. Per questo motivo intende avviare un dialogo politico con l’UE sul proseguimento della collaborazione. Contemporaneamente ha incaricato il DFGP di esaminare in che modo si potrebbero stabilizzare le relazioni bilaterali attraverso eventuali adeguamenti autonomi della legislazione nazionale.


Potenziamento dell'infrastruttura idrica nella regione carsica della Croazia

02.02.2021 — Articolo EB
Nella regione montana di Gorski Kotar situata nel nord-ovest della Croazia, la Svizzera sostiene il rinnovamento e lo sviluppo dell'infrastruttura relativa all'acqua potabile e alle acque reflue. L'obiettivo è quello di abbassare gli alti tassi di perdite e di permettere l'allacciamento di un numero maggiore di nuclei domestici al sistema delle acque reflue. In questo modo si contribuisce non solo alla salvaguardia delle acque ma anche allo sviluppo economico della regione.


Promozione dell’innovazione in Croazia

22.01.2021 — Articolo EB
Le innovazioni sono un fattore chiave per lo sviluppo economico di un Paese, ma spesso i fondi pubblici per la ricerca e lo sviluppo sono limitati. In Croazia la Svizzera sostiene, attraverso il contributo all’allargamento, piccole e medie imprese (PMI) promettenti che intendono ideare e sviluppare nuovi progetti innovativi. Grazie a questo sostegno, cinque PMI sono riuscite a ottenere finanziamenti dal programma europeo Eurostars.


Accelerare l'innovazione in Croazia

16.09.2020 — Articolo EB
Arginare la fuga di cervelli e creare posti di lavoro. Sono questi gli obiettivi di un progetto pilota promosso dalla DSC e dal Politecnico federale di Losanna volto a sostenere le ricerche scientifiche di giovani talentuosi in Croazia.


Conclusione dei programmi nazionali nei Paesi dell’UE-12: un bilancio

08.06.2020 — Articolo EB
La promozione delle energie rinnovabili, la creazione di posti di lavoro e il rafforzamento della società civile: il bilancio finale del contributo svizzero all’allargamento informa sui risultati dei progetti sostenuti dalla Svizzera in dodici dei tredici Paesi che sono entrati a far parte dell’UE dal 2004. Unicamente in Croazia, che ha aderito all’UE nel 2013, i progetti saranno portati avanti fino al 2024.


Contributo all’allargamento: conclusione del programma in Bulgaria e Romania

20.01.2020 — EB
Per dieci anni la Svizzera ha offerto sostegno a Bulgaria e Romania, che hanno aderito all’Unione europea (UE) nel 2007, stanziando complessivamente 257 milioni di franchi. Con questo contributo ha concorso a ridurre le disparità economiche e sociali in Europa e all’interno dei due Paesi. I risultati dei 93 progetti conclusi a dicembre del 2019 sono soddisfacenti. La cooperazione giova alla stabilità nel continente e rientra anche nell’interesse della Svizzera.


Conclusione del contributo svizzero all’allargamento a favore di Bulgaria e Romania

20.01.2020 — Comunicato stampa EDA
Per dieci anni la Svizzera ha offerto sostegno a Bulgaria e Romania, che hanno aderito all’Unione europea (UE) nel 2007, stanziando complessivamente 257 milioni di franchi. Con questo contributo ha concorso a ridurre le disparità economiche e sociali in Europa e all’interno dei due Paesi. I risultati dei 93 progetti conclusi a dicembre del 2019 sono soddisfacenti. La cooperazione giova alla stabilità nel continente e rientra anche nell’interesse della Svizzera.


Sicurezza stradale: i partner di progetto croati in visita in Svizzera

02.12.2019 — Articolo EB
Si è concluso positivamente il viaggio di una delegazione croata in Svizzera all’insegna della sicurezza stradale. L’organizzazione partner svizzera Pro Velo e i rappresentanti dei settori della ricerca e della politica dei trasporti hanno dato un notevole contributo al successo dell’iniziativa condividendo le conoscenze dei rispettivi ambiti professionali. La Svizzera ha avuto modo di spiegare il contributo all’allargamento e il suo contesto, e di allacciare preziosi contatti.


Formazione professionale per far fronte alla mancanza di manodopera qualificata in Bulgaria

04.11.2019 — Articolo EB
Nel settembre del 2019 una delegazione bulgara ha visitato aziende, scuole professionali e centri di formazione in Svizzera. Il modello svizzero ha ispirato la riforma della Bulgaria nel campo della formazione professionale duale, che la Svizzera ha sostenuto con un contributo finanziario e con il proprio know-how. Il nuovo modello dà più spazio alla pratica e prevede una partecipazione attiva delle imprese.


Investimenti verdi in Romania

16.08.2019 — Articolo EB
La città rumena di Cluj-Napoca vuole migliorare il proprio bilancio energetico. La Svizzera la sostiene investendo nel risanamento energetico degli edifici scolastici, nell’istallazione di diverse migliaia di lampadine LED e nell’acquisto di autobus elettrici. Contribuisce così in modo significativo alla protezione del clima e al miglioramento della qualità della vita della popolazione.


Da 25 anni sosteniamo con successo i servizi di soccorso rumeni

18.07.2019 — Articolo EB
Sono passati più di 25 anni da quando la Svizzera ha cominciato a sostenere lo sviluppo del sistema di soccorso in Romania. Nel frattempo molto è stato fatto grazie alla coerenza dei finanziamenti nonché alla creatività e alla capacità innovativa svizzere.

Oggetto 1 – 12 di 156

Comunicato stampa (35)

Notizia (121)