News

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1256)

Oggetto 97 – 108 di 1256

Il consigliere federale Ignazio Cassis a Vilnius: partecipazione alla conferenza sulla riforma ucraina e incontri bilaterali

08.07.2021 — Comunicato stampa EDA
Dal 6 all’8 luglio il consigliere federale Ignazio Cassis è stato a Vilnius, dove ha partecipato alla conferenza sulla riforma ucraina (URC) 2021. Con la chiusura dell’edizione di quest’anno, la Svizzera ha assunto ufficialmente la presidenza della URC2022, che si svolgerà a Lugano. Nel quadro della conferenza il capo del DFAE ha incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, il primo ministro Denys Shmyhal e il suo ministro degli esteri Dmytro Kuleba. In occasione di un doppio anniversario nelle relazioni bilaterali tra la Svizzera e la Lituania, il consigliere federale Cassis ha incontrato a Vilnius anche il ministro degli esteri lituano Gabrielius Landsbergis.


Doppio anniversario e digitalizzazione al centro degli incontri del consigliere federale Cassis in Estonia

06.07.2021 — Comunicato stampa EDA
Dopo la prima tappa in Lettonia, il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato oggi in Estonia la ministra degli esteri Eva-Maria Liimets e il presidente del Parlamento Jüri Ratas. I colloqui hanno riguardato la digitalizzazione, la politica europea e la candidatura della Svizzera al Consiglio di sicurezza dell’ONU per il biennio 2023-2024. Il consigliere federale Cassis ha inoltre visitato il Centro di eccellenza della NATO per la cyberdifesa cooperativa a Tallinn.


Riunione informale dei ministri AELS in Islanda

05.07.2021 — Comunicato stampa DEA
Il 6 e 7 luglio 2021 il presidente della Confederazione Guy Parmelin parteciperà a una riunione ministeriale informale dell'Associazione europea di libero scambio (AELS) in Islanda. In tale occasione incontrerà anche il presidente islandese Gudni Jóhannesson.


Prima tappa del viaggio nei Paesi baltici: visita ufficiale del consigliere federale Ignazio Cassis in Lettonia

05.07.2021 — Comunicato stampa EDA
È cominciato con una visita ufficiale in Lettonia il viaggio del consigliere federale Ignazio Cassis nei Paesi baltici. Nel 2021 ricorrono due importanti anniversari per le relazioni tra la Svizzera e questi Stati: cento anni fa la Svizzera ne riconosceva l’indipendenza mentre 30 anni fa, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, le relazioni diplomatiche con Lettonia, Estonia e Lituania venivano riallacciate. Il 5 luglio, a Riga, il consigliere federale Ignazio Cassis è stato accolto dal presidente lettone Egils Levits, dal ministro degli esteri Edgars Rinkēvičs e dalla presidente del Parlamento Ināra Mūrniece, con i quali ha parlato soprattutto di politica europea. La Lettonia è la prima tappa del viaggio del capo del DFAE, che in visiterà seguito l’Estonia e la Lituania. In quest’ultimo Paese, Ignazio Cassis parteciperà anche alla conferenza sulla riforma ucraina.



Il consigliere federale Ignazio Cassis si reca in Lettonia, Estonia e Lituania e partecipa alla conferenza sulla riforma ucraina a Vilnius

01.07.2021 — Comunicato stampa EDA
Dal 4 all’8 luglio il consigliere federale Ignazio Cassis si recherà in visita ufficiale nei Paesi baltici, precisamente in Lettonia, Estonia e Lituania. Il 7 e l’8 luglio 2021 parteciperà inoltre alla conferenza sulla riforma ucraina che si terrà a Vilnius. I colloqui bilaterali saranno incentrati sulla politica europea, sul buon funzionamento della cooperazione e sulle attuali sfide internazionali. Durante la conferenza a Vilnius l’obiettivo principale sarà stringere contatti chiave e condividere le esperienze in vista dell’imminente presidenza della Svizzera nel 2022.


Il Consiglio federale approfondisce l’analisi delle differenze normative con l’UE

30.06.2021 — Comunicato stampa DEA
Il Consiglio federale ha fatto allestire una prima analisi delle differenze normative tra la Svizzera e l’UE. Nella riunione del 30 giugno 2021 ha preso atto di tale analisi e ha stabilito l’ulteriore modo di procedere. In un prossimo passo intende analizzare in dettaglio gli eventuali adeguamenti autonomi che sono potenzialmente nell’interesse della Svizzera. In determinati ambiti l’esame sarà svolto d’intesa con le parti sociali, i Cantoni e l’economia. L’obiettivo è stabilizzare la via bilaterale con l’UE.


Svizzera – Regno Unito: il Consiglio federale adotta il messaggio concernente l’Accordo sulla mobilità dei prestatori di servizi

30.06.2021 — Comunicato stampa DEA
Il 30 giugno 2021 il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’Accordo tra la Svizzera e il Regno Unito sulla mobilità dei prestatori di servizi (Services Mobility Agreement, SMA). Questo Accordo consente di mantenere l’accesso reciproco agevolato per i prestatori di servizi dopo l’estinzione dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra i due Paesi.




Terza riunione della Commissione scientifica mista italo-svizzera

28.06.2021 — Comunicato stampa DEA
Il 28.06.21 si è riunita virtualmente la terza edizione della Commissione scientifica mista italo-svizzera. Questa riunione ha incluso una discussione bilaterale tra Martina Hirayama, Segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione, e Maria Cristina Messa, Ministro italiano dell'Università e della Ricerca, e uno scambio approfondito tra delegazioni di alto livello di entrambi i paesi sulla cooperazione scientifica esistente e futura.


«Orizzonte Europa»: pubblicati gli inviti a presentare progetti

25.06.2021 — Comunicato stampa DEA
La Commissione europea (CE) ha aperto i bandi per presentare le proposte di progetti nel quadro di «Orizzonte Europa». Nessun negoziato ha ancora avuto luogo tra la Svizzera e l'Unione europea sull'associazione della Svizzera al programma, ma i ricercatori in Svizzera possono partecipare ai bandi, seppur in misura limitata. Se l'associazione dovesse subire ritardi o non concretizzarsi, è possibile un finanziamento diretto dei ricercatori svizzeri da parte della Confederazione.

Oggetto 97 – 108 di 1256

Comunicato stampa (1188)

Notizia (68)