News

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1342)

Oggetto 961 – 972 di 1342

30 anni di EUREKA – la Svizzera chiude con successo il suo anno di presidenza

01.07.2015 — Comunicato stampa Europa
Per un anno, a cavallo del 2014/2015, la Svizzera ha presieduto EUREKA, l’iniziativa europea di promozione dei progetti transfrontalieri di ricerca e sviluppo orientati al mercato. Oggi, nel quadro dell’ultima conferenza a Lugano la Svizzera cederà la presidenza alla Svezia. Per l’occasione, inoltre, EUREKA celebrerà il trentennale della sua fondazione. Ai festeggiamenti partecipano anche i segretari di Stato per la ricerca e l’innovazione di Francia, Germania, Spagna, Svezia e Svizzera.



Contributo svizzero all’allargamento: firma dell’accordo quadro con la Croazia

Stefan Estermann, ambasciatore svizzero in Croazia, e Branko Grčić, vice primo ministro e ministro dello sviluppo regionale e dei fondi UE croato.

30.06.2015 — Europa
Il 30 giugno 2015 la Svizzera e la Croazia hanno firmato a Zagabria l’accordo quadro bilaterale che disciplina il contenuto e l’attuazione del contributo svizzero all’allargamento per la Croazia. Con un investimento complessivo di 45 milioni di franchi, la Svizzera sosterrà in Croazia soprattutto progetti nei settori della depurazione delle acque di scarico, dell’approvvigionamento idrico, della ricerca e della formazione professionale.



27esima riunione del Comitato misto Svizzera-UE sui trasporti terrestri

26.06.2015 — Comunicato stampa EDA
Il Comitato misto Svizzera-UE sui trasporti terrestri ha tenuto la sua 27esima riunione venerdì a Bruxelles. La delegazione svizzera, guidata dal Direttore dell'Ufficio federale dei trasporti Peter Füglistaler, ha informato i colleghi europei fra l'altro in merito alla decisione della Confederazione relativa alla tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP).


Visita ufficiale di lavoro del ministro degli esteri slovacco in Svizzera

25.06.2015 — Comunicato stampa EDA
Giovedì 25 giugno 2015 il consigliere federale Didier Burkhalter ha ricevuto per una visita ufficiale in Svizzera il vice primo ministro e ministro degli esteri slovacco Miroslav Lajčák. Oltre alle relazioni bilaterali, durante i colloqui è stato affrontato in particolare il tema della politica della Svizzera nei confronti dell’Unione europea (UE). La Slovacchia assumerà infatti la presidenza del Consiglio dell’UE nel secondo semestre del 2016. Si è inoltre discusso di varie tematiche regionali e multilaterali nonché di questioni di attualità internazionale. Miroslav Lajčák ha poi incontrato la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga per una visita di cortesia.



Il Consiglio federale respinge l'iniziativa popolare «Per la sicurezza alimentare»

24.06.2015 — Comunicato stampa Europa

Berna - Il 24 giugno il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente l'iniziativa popolare «Per la sicurezza alimentare». L'iniziativa chiede il rafforzamento dell’approvvigionamento con derrate alimentari di produzione indigena. Il Consiglio federale riconosce l’importanza della sicurezza alimentare. Tuttavia respinge l’iniziativa in quanto in Svizzera la sicurezza alimentare è molto elevata e le richieste dell’iniziativa sono già sancite in maniera esaustiva nella vigente Costituzione.


Il Consiglio federale prende atto dei risultati della procedura di consultazione sul estensione della validità della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

24.06.2015 — Comunicato stampa Europa
Il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della procedura di consultazione sul estensione della validità della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est. La legge attuale è valida ancora fino alla fine di maggio 2017. Il rinnovo della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est consentirebbe di proseguire la cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est e i Paesi dell’ex Unione sovietica che non sono membri dell’Unione europea. Il relativo messaggio sarà trasmesso al Parlamento al più tardi entro la fine di febbraio 2016.


Libera circolazione delle persone: il mercato del lavoro svizzero continua ad essere attrattivo per la forza lavoro proveniente dall’area UE/AELS

23.06.2015 — Comunicato stampa Europa
In rapporto ai dati internazionali, negli ultimi anni in Svizzera si è avuta una forte immigrazione netta. Anche nel 2014 il saldo migratorio – 73 000 unità, di cui 50 600 provenienti dall’UE – è stato elevato. Mentre nell’UE dallo scoppio dell’ultima crisi economica si sono registrate forti differenze regionali in relazione all’andamento dell’economia, la crescita economica in Svizzera è stata relativamente buona e il mercato del lavoro si è mantenuto stabile. L’immigrazione nel quadro della libera circolazione delle persone ha alimentato la crescita economica e occupazionale in Svizzera. Una sfida particolare si è posta soprattutto nelle regioni di confine della Svizzera latina, dove alla forte immigrazione di forza lavoro si è aggiunto un aumento significativo dell’impiego di frontalieri. È il quadro tracciato dall’11° rapporto dell’Osservatorio sull’Accordo sulla libera circolazione tra la Svizzera e l’UE (ALC), pubblicato il 23 giugno 2015.


Visita ufficiale di lavoro del ministro degli esteri islandese a Berna

23.06.2015 — Comunicato stampa EDA
Questo martedì il consigliere federale Didier Burkhalter ha ricevuto a Berna il ministro degli esteri islandese Gunnar Bragi Sveinsson, in visita ufficiale di lavoro. Al centro dei colloqui figuravano le relazioni bilaterali nonché la politica adottata dall’Islanda e dalla Svizzera nei confronti dell’Unione europea (UE). Durante l’incontro, il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e il ministro degli esteri islandese hanno avuto modo di affrontare anche diverse questioni di attualità internazionale.


Avviata l’indagine conoscitiva per le ordinanze relative alla nuova legge sulle derrate alimentari

22.06.2015 — Comunicato stampa Europa

Berna - Finora in Svizzera erano vietate tutte le derrate alimentari non specificate o esplicitamente autorizzate nella legge sulle derrate alimentari. Con la revisione delle ordinanze relative alla legge sulle derrate alimentari ha avuto luogo un cambiamento di paradigma: in futuro tutte le derrate alimentari che sono sicure e conformi alla legge dovranno essere permesse. Il Dipartimento federale dell’interno (DFI) sottopone le nuove ordinanze a indagine conoscitiva fino alla fine di ottobre 2015.

Oggetto 961 – 972 di 1342

Comunicato stampa (1272)

Notizia (70)