Novità

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutti (3843)

Oggetto 1 – 12 di 3843

Ignazio Cassis in visita ufficiale in Croazia

12.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Oggi il consigliere federale Ignazio Cassis si è recato in visita ufficiale in Croazia, dove è stato ricevuto dal ministro degli affari esteri ed europei Grlić Radman. Nell’incontro si è discusso delle relazioni bilaterali tra i due Paesi, delle relazioni Svizzera-UE e del contesto geopolitico.


IC Forum 2024: mille persone riunite a Basilea per discutere di pace

12.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Oggi si è concluso a Basilea il terzo International Cooperation Forum (IC Forum). Assieme alla presidente della Confederazione Viola Amherd, al consigliere federale Ignazio Cassis e alla presidente etiope Sahle Work Zewde, circa un migliaio di rappresentanti del mondo politico, economico, scientifico e della società civile hanno espresso i loro punti di vista sul tema della promozione della pace. Dialogo critico, fiducia e innovazione sono stati i tre valori cardine nelle riflessioni alla ricerca di nuove strade per progressi concreti e duraturi. Uno dei momenti salienti dell’edizione del 2024 è stato la consegna degli Swiss IC Award, che premiano progetti innovatori a favore della pace lanciati da aziende svizzere.


La Svizzera partecipa al vertice di primavera del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale nonché alla riunione dei ministri delle finanze del G20 a Washington

11.04.2024 — Comunicato stampa EDA
La consigliera federale Karin Keller-Sutter, il consigliere federale Guy Parmelin e il presidente della Banca nazionale svizzera, Thomas Jordan, parteciperanno al vertice di primavera del Fondo monetario internazionale (FMI) e della Banca mondiale che si terrà a Washington, dal 17 al 19 aprile 2024. Durante il vertice si svolgeranno anche una riunione dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del G20 e un incontro ministeriale del Gruppo di azione finanziaria internazionale (GAFI). Infine i consiglieri federali approfitteranno dell’evento per svolgere incontri bilaterali.


Conflitti e crisi hanno determinato un aumento dell’APS nel 2023

11.04.2024 — Comunicato stampa EDA
L’aiuto pubblico allo sviluppo (APS) della Svizzera ha raggiunto lo 0,60 per cento del reddito nazionale lordo (RNL) nel 2023, per un totale di 4,640 miliardi di franchi, più di un quarto dei quali è riconducibile ai costi legati all’asilo nel nostro Paese. Escludendo questi ultimi, il tasso APS/RNL si attesta allo 0,43 per cento.


Il Consiglio federale intende sostenere la ricostruzione in Ucraina con 5 miliardi di franchi fino al 2036

10.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Sin dall’inizio della guerra in Ucraina nel febbraio del 2022, la Confederazione si è adoperata per soddisfare i bisogni umanitari della popolazione e sostenere lo sviluppo economico come anche la ricostruzione a lungo termine del Paese. Questo aiuto si fonda sulla cooperazione già esistente con l’Ucraina e sarà intensificato nei prossimi 12 anni, come deciso dal Consiglio federale durante la sua seduta del 10 aprile 2024. L’Esecutivo prevede di stanziare complessivamente 5 miliardi di franchi fino al 2036. In una prima fase, fino al 2028, verranno utilizzati circa 1,5 miliardi di franchi provenienti dal bilancio della cooperazione internazionale (CI). Con questo sostegno la Svizzera invia un forte segnale di solidarietà alle persone colpite dal conflitto e contribuisce a una maggiore stabilità nel continente europeo.


Il Consiglio federale rinnova il proprio contributo al Fondo verde per il clima

10.04.2024 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera continuerà a sostenere il Fondo verde per il clima (Green Climate Fund, GCF) con un contributo totale di 135 milioni di franchi nei prossimi quattro anni. È quanto deciso dal Consiglio federale nella sua seduta del 10 aprile 2024. Il GCF sostiene i Paesi in via di sviluppo nell’attuazione della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e dell’Accordo di Parigi. In particolare, finanzia misure di riduzione delle emissioni di gas serra e di adattamento ai cambiamenti climatici.


La Svizzera organizza una conferenza di alto livello sulla pace in Ucraina nel giugno del 2024 sul Bürgenstock

10.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 10 aprile 2024 il Consiglio federale ha preso atto dell’esito della fase esplorativa riguardante la conferenza di alto livello dedicata alla pace in Ucraina e ha stabilito che sussistono sufficienti condizioni affinché essa sfoci in un processo di pace. In una prima fase si dovrà raggiungere un’intesa comune tra gli Stati partecipanti in vista di una pace globale, giusta e duratura in Ucraina. La conferenza dovrebbe avere luogo nel mese di giugno 2024 sul Bürgenstock (Cantone di Nidvaldo).


Conferenza dell’OSCE sull’antisemitismo: la Svizzera chiede misure concrete per combatterlo

09.04.2024 — Comunicato stampa EDA
L’edizione 2024 della Conferenza dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) sull’antisemitismo è stata incentrata sul 20° anniversario della Dichiarazione di Berlino – sempre dell’OSCE – del 2004 contro l’antisemitismo come pure sul forte aumento di quest’ultimo in seguito all’attacco di Hamas contro Israele del 7 ottobre 2023 e alla guerra a Gaza. Gli Stati partecipanti hanno sottolineato la necessità di un dialogo interreligioso e interculturale per colmare i divari tra le comunità. La Svizzera, che alla conferenza – tenutasi l’8 e il 9 aprile 2024 a Malta – era rappresentata dall’ambasciatore Simon Geissbühler, ha chiesto la rapida attuazione di misure concrete a breve e a lungo termine contro l’antisemitismo.


Che cos’è la pace? Il tema centrale dell’International Cooperation Forum 2024

08.04.2024 — Comunicato stampa EDA
Dall’11 al 12 aprile 2024, la presidente della Confederazione Viola Amherd e il consigliere federale Ignazio Cassis parteciperanno al terzo International Cooperation Forum (IC Forum), che si terrà a Basilea. Il motto «What is peace?» sarà il filo conduttore delle discussioni tra le e i rappresentanti della politica, della scienza, del settore privato e della società civile. L’obiettivo dell’IC Forum è trovare nuove strade per contribuire alla pace attraverso lo sviluppo.




Trattato sulla proibizione delle armi nucleari: il Consiglio federale non intende cambiare rotta al momento

27.03.2024 — Comunicato stampa EDA
Sulla base di una nuova valutazione globale, il Consiglio federale ha deciso nella riunione del 27 marzo 2024, che nella situazione attuale non è necessario un riposizionamento rispetto al Trattato sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW), entrato in vigore nel 2021. Si allinea pertanto alla sua valutazione del 2018 e del 2019 e rinuncia ad aderirvi. Questa decisione è motivata, oltre che dalle analisi effettuate in precedenza, dalle considerazioni relative agli sviluppi della politica di sicurezza in Europa e nel mondo. Il Consiglio federale ritiene che la Svizzera possa contribuire in modo più significativo a un mondo senza armi nucleari nel quadro del Trattato di non proliferazione nucleare (TNP).

Oggetto 1 – 12 di 3843

Comunicati stampa (3693)

Notizie (150)