Validi il:
Diffusi il: 30.08.2021

Le informazioni in evidenza coronavirus (COVID-19) sono state pubblicate con alcune modifiche redazionali.


Consigli di viaggio - Messico

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.

Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Informazioni in evidenza: coronavirus (COVID-19)

In tutte le regioni del mondo c’è un rischio di infezione da coronavirus.

Il Consiglio federale raccomanda di rinunciare a viaggi in Paesi con varianti di virus che destano preoccupazione. L’elenco dei Paesi con una variante preoccupante, stilato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), indica se e quali Stati rientrano al momento in questa categoria.
UFSP: elenco dei Paesi con una variante preoccupante

I viaggi all’estero richiedono una preparazione accurata e molta flessibilità. Occorre in particolare considerare quanto segue:

  1. Svizzera – raccomandazioni e informazioni dell’UFSP: l’UFSP adotta provvedimenti sanitari di confine per chi entra in Svizzera, come il modulo di entrata, il certificato COVID, l'obbligo di test o la quarantena.
  2. All’estero – prescrizioni per l’entrata e l’uscita: molti Paesi continuano ad imporre restrizioni all’entrata e/o disposizioni speciali per l’uscita.
  3. All’estero – misure all’interno di un Paese: in molti Paesi sono ancora in vigore diverse misure di contenimento del contagio.
  4. Assistenza medica all’estero: il coronavirus sta mettendo in crisi il sistema sanitario a livello mondiale.
  5. All’estero – assistenza da parte del DFAE: il DFAE offre assistenza e protezione consolare nel limite delle sue possibilità.
  6. Collegamenti internazionali: i collegamenti aerei e altri trasporti sono ancora parzialmente limitati.

Prestare attenzione al focus coronavirus (COVID-19)

Attualità

Coronavirus (COVID-19)

Prestare attenzione alle informazioni e raccomandazioni nel focus «Coronavirus (COVID-19)» e dell’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.
Focus Coronavirus (COVID-19)
UFSP: Coronavirus

Per limitare la diffusione del coronavirus (COVID-19), numerosi paesi impongono restrizioni d'entrata e d'uscita nonché limitazioni di viaggio all'interno del paese. Le norme cambiano continuamente.

Per conoscere le direttive attualmente in vigore in Messico, si prega di prestare attenzione alle informazioni fornite dalle autorità messicane competenti e di contattare l’Ambasciata del Messico a Berna per qualsiasi domanda.
Secretaria de Salud

Ambasciata del Messico a Berna

Informazioni sui collegamenti di trasporto possono essere ottenute presso le aziende responsabili e le agenzie di viaggio.

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

A chi intraprende viaggi in Messico si raccomanda di prestare la più grande attenzione alla sicurezza personale. In tutto il paese la criminalità violenta è molto elevata.

Lo Stato lotta da diversi anni contro la criminalità organizzata dispiegando forze militari e di polizia. Spesso si verificano sparatorie tra le forze dell’ordine e bande di narcotrafficanti. Alcune di queste bande e altri gruppi criminali sono in conflitto tra loro; praticamente tutti i giorni si assiste a scontri violenti, che si sono estesi anche ad altre zone del Paese (vedi capitolo Pericoli locali specifici) e si verificano sempre più spesso in luoghi pubblici (p. es. ristoranti) e località turistiche. Talvolta possono coinvolgere anche persone non implicate in questi scontri.

Criminali, in parte camuffati da poliziotti o militari, istituiscono in vari Stati federali del Messico posti di blocco illegali per ottenere denaro e oggetti di valore. In alcune regioni e soprattutto di notte, i viaggiatori possono essere fermati e aggrediti a questi posti di blocco illegali.

In tutto il paese sono aumentati i sequestri con richiesta di riscatto o per motivi politici. Le vittime sono principalmente residenti locali, ma sono stati rapiti anche cittadini stranieri. Le zone turistiche sono meno toccate dal fenomeno, ma le grandi città non ne sono esenti. I rapitori non esitano ad uccidere.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Messico. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Nella capitale, Città del Messico, praticamente ogni giorno vi sono manifestazioni e azioni di protesta, occasionalmente accompagnate da atti violenti. A causa di tensioni politiche e sociali, scioperi, manifestazioni e blocchi stradali possono aver luogo in altre regioni del Paese. Le manifestazioni e i blocchi stradali sono spesso accompagnate da atti di violenza. Inoltre, possono verificarsi ritardi e congestionamenti nel traffico turistico e difficoltà di approvvigionamento di carburante.
In caso di traffico ostacolato da perturbazioni o scioperi, ai viaggiatori non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di ostacoli al traffico, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Città del Messico per l’uscita dal Paese o per la continuazione del viaggio sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Si raccomanda di usare la massima prudenza in tutto il Paese. Informarsi sulla situazione di sicurezza attuale presso una persona di fiducia sul posto o le autorità locali e attenersi alle loro istruzioni. Si consiglia di farsi accompagnare da una guida locale esperta del luogo durante i viaggi su strada e le escursioni. Si consiglia di evitare manifestazioni di qualsiasi tipo.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

In particolare nei seguenti Stati federali si verificano scontri armati tra bande di narcotrafficanti e altri gruppi criminali, e il rischio di atti di violenza e aggressioni è molto elevato:

  • Baja California Norte (incluso Tijuana): Nonostante la dislocazione di forze di sicurezza supplementari, a Tijuana gli scontri violenti tra le bande di drogati e altre bande criminali sono particolarmente frequenti e spietati. La violenza sessuale e il tasso di omicidi contro le donne sono particolarmente elevati nella città di confine.
  • Chihuahua (incluso Ciudad Juárez). Il rischio di aggressioni armate è elevato. Nonostante lo spiegamento di forze di sicurezza supplementari, a Ciudad Juárez gli scontri violenti tra le bande di drogati e altre bande criminali sono particolarmente frequenti e spietati. La violenza sessuale e il tasso di omicidi contro le donne sono particolarmente elevati nella città di confine.
  • Tamaulipas: Gli scontri violenti tra bande di narcotrafficanti e altre bande criminali sono particolarmente frequenti e spietati a Tamaulipas. Gli autobus interurbani sono stati ripetutamente attaccati o sequestrati da bande di trafficanti di droga. Succede anche che le bande della droga paralizzino importanti vie di comunicazione con blocchi stradali. Utilizzano camion e automobili di proprietà di privati, costringendoli a consegnare i loro veicoli.
  • Guerrero (incluso Acapulco). La situazione di sicurezza è peggiorata notevolmente. Può succedere che ad Acapulco i turisti siano vittima di atti di violenza, in alcuni casi con esito letale. Per esempio, a metà febbraio 2021, una persona è stata uccisa e un'altra è stata ferita in una sparatoria a Condesa Beach ad Acapulco. Soprattutto nell’entroterra e lungo le strade discoste, vengono compiute aggressioni armate a scopo di rapina contro i viaggiatori, talvolta con conseguenze fatali. A causa delle tensioni politiche e sociali possono verificarsi dei blocchi stradali. Questi eventi sono spesso accompagnati da atti di violenza.
  • Guanajuato
  • Jalisco (inclusoGuadalajara)
  • Michoacán
  • Veracruz
  • Nuevo León, Coahuila, Sonora: In questi stati, specialmente nelle zone di confine con gli Stati Uniti, sono attive varie bande violente di contrabbandieri e di narcotrafficanti.

    A causa delle precarie condizioni di sicurezza si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a Tamaulipas, Ciudad Juárez e a Tijuana.

    Nelle restanti aree degli Stati di Baja California Norte e Chihuahua, nelle zone di confine con gli Stati Uniti a Nuevo León, Coahuila e Sonora, nonché negli stati di Guerrero, Guanajuato, Jalisco, Michocán e Veracruz esercitare particolare cautela e vigilanza.

Città del Messico: anche nell'area metropolitana di Città del Messico agiscono narcotrafficanti e bande criminali. Rapimenti, richieste di pagamento del pizzo e sparatorie sono sempre più frequenti e toccano certe aree della città finora considerate sicure. Siate particolarmente prudenti e vigili durante le ore notturne e nei fine settimana.

Nel Sud: negli stati meridionali del Chiapas e di Oaxaca, soprattutto nell’entroterra e lungo le strade discoste, vengono compiute aggressioni armate a scopo di rapina contro i viaggiatori, talvolta con conseguenze fatali. A causa delle tensioni politiche e sociali possono verificarsi dei blocchi stradali. Questi eventi sono spesso accompagnati da atti di violenza. Succede regolarmente che i veicoli siano colpiti con sassi e in parte anche bruciati. In tali regioni si raccomanda prudenza.

Gli scontri violenti tra bande di narcotrafficanti e le sparatorie tra queste ultime e le forze dell’ordine possono avere luogo in qualsiasi momento anche in altri Stati federali. Ripetutamente, anche le persone non coinvolte ne sono colpite.

Criminalità

Si raccomanda particolare prudenza a causa dell'altissimo tasso di criminalità. In tutto il paese la criminalità violenta è molto elevata. Il possesso di armi da fuoco è assai diffuso e i criminali ne fanno uso frequente. Gli atti di violenza possono provenire da bande organizzate o singoli criminali.

La criminalità e i casi di violenza sessuale contro le donne sono aumentati notevolmente, soprattutto nelle grandi città, e nelle località turistiche di Tulum, Cancún e Playa del Carmen nello stato di Quintana Roo. Per esempio diverse persone sono state uccise e ferite nei seguenti incidenti: sparatorie a Cancún nel giugno 2021 e a Tulum all’inizio di marzo 2021.

Sono diffusi i borseggi, gli scippi, le rapine a mano armata per strada e nei mezzi di trasporto pubblici, soprattutto nelle ore di punta. I furti d'auto con l’uso della violenza sono aumentati notevolmente. Anche le effrazioni nelle auto a noleggio sono comuni.

Avvengono molti tentativi di estorsione e sequestri specialmente a Città del Messico. Spesso si tratta di sequestri lampo, durante i quali la vittima viene obbligata ad acquistare o a effettuare prelevamenti con la carta di credito. Un nuovo genere di crimine consiste nei finti sequestri, noti anche come sequestri virtuali (secuestros virtuales), dove si fa credere ai parenti di aver sequestrato un membro della famiglia e si chiede loro di versare immediatamente un riscatto.

Si raccomanda inoltre di osservare le misure di prudenza seguenti in tutto il Paese:

  • si consiglia di informarsi sulle condizioni locali presso conoscenti, soci in affari o nell'albergo, in particolare in merito a quartieri che occorre evitare;
  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro. Depositare gli oggetti di valore nelle cassette di sicurezza degli alberghi;
  • evitare i quartieri isolati e le spiagge appartate.
  • non accettare bibite da persone sconosciute: possono contenere droghe, per agevolare in seguito la rapina o il sequestro della vittima;
  • essere prudenti con i distributori automatici di banconote: a volte sono manomessi a fini illeciti. Prelevare denaro unicamente da sportelli automatici muniti di sistema di sorveglianza e situati all'interno di banche;
  • al momento del pagamento in hotel, ristoranti, negozi ecc., non perdere di vista la propria carta di credito, l’abuso è frequente;
  • non rivelare a persone sconosciute (p.es. a presunti sondaggisti) dati relativi a sé o ai propri congiunti. L'obbiettivo di queste domande è ottenere denaro, facendo credere che ci si trovi all'ospedale o in prigione;
  • a Mexico City evitare la metropolitana e i taxi 'libres'. Servirsi esclusivamente di taxi ordinati dall'albergo, dall'aeroporto e taxi dei "sitio" (con fermata fissa);
  • percorrere esclusivamente strade soggette a pedaggio ("cuotas") o molto frequentate;
  • fermarsi lungo la strada solo presso distributori di benzina e aree di servizio molto frequentati;
  • evitare viaggi interurbani notturni, sia in autovetture che in autobus;
  • bloccare le porte dei veicoli dall'interno e mantenere chiusi i finestrini;
  • non fare autostop e non prendere a bordo autostoppisti;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché vi è una forte predisposizione alla violenza e i delinquenti sono spesso armati pesantemente. Gli aggressori non esitano ad uccidere.
  • Le donne sono invitate ad essere particolarmente prudenti, soprattutto nelle regioni di confine con gli Stati Uniti, ma anche nei centri turistici come ad esempio ad Acapulco, Cancún e a Playa del Carmen.

L’incertezza giuridica è grande: crimini e delitti rimangono spesso impuniti. La polizia è corrotta, ha poca esperienza e fondi limitati. Le rapine sono spesso commesse da persone in divisa da poliziotto. Il sistema giudiziario è inefficiente e confrontato con una mole eccessiva di lavoro. La popolazione ricorre pertanto spesso al linciaggio.

Trasporti e infrastrutture

Oltre al rischio di aggressioni e di furti di auto, sulle strade messicane esiste anche un elevato rischio di incidenti. Rinunciare in linea di massima a viaggiare di notte. Per lunghi viaggi interurbani è consigliato l'aereo.

I conducenti di veicoli coinvolti in incidenti stradali gravi possono essere incarcerati fino alla fine dell’inchiesta giudiziaria.

Trasporti pubblici: il Messico dispone di un'ampia rete di autolinee. Per motivi di sicurezza, è preferibile viaggiare in autobus di lusso o di prima classe anziché in quelli di seconda o terza.

Le misure di sicurezza e la qualità dei materiali utilizzati in ambito di sport pericolosi variano considerevolmente. Si consiglia di informarsi presso i fornitori locali in merito alle misure di sicurezza e alle possibilità di una evacuazione medica ben organizzata in caso di incidente e di controllare il materiale messo a disposizione.

Disposizioni giuridiche specifiche

È vietato fotografare persone in uniforme e installazioni militari.

Agli stranieri è vietata ogni attività politica.

Il consumo di alcolici nei luoghi pubblici (strade, piazze, parchi, ecc.) è vietato ed è punibile con una multa o con la reclusione.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con l'incarcerazione fino a 25 anni; il traffico di droga, con pene anche superiori.

Le condizioni di detenzione sono dure: celle sovraffollate, violenza tra i carcerati, pessime condizioni igieniche, ecc.

Particolarità culturali

Secondo il diritto messicano il rapporto tra donna e uomo è paritario. Nella vita quotidiana vi sono tuttavia disparità, accentuate a seconda del gruppo sociale e/o della regione. Le donne dovrebbero tenere in considerazione questo fatto e adattare comportamento e abbigliamento agli usi locali. Un abbigliamento leggero lontano dai centri di balneazione può facilmente essere frainteso.

Si raccomanda di trattare le popolazioni indigene con il dovuto rispetto e di adattare il comportamento ai costumi locali. Fotografare le persone unicamente con il loro consenso.

Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare.

Pericoli naturali

Tra gli innumerevoli vulcani, il Popocatepetl (ca. 60 km a sud-est della capitale) e il Colima (ca. 140 km a sud di Guadalajara) sono attivi; le immediate vicinanze dei due vulcani non sono quindi accessibili.
Centro Nacional de Prevención de Desastres

Tutto il Paese è a rischio di terremoti.

Lungo le coste dell’Atlantico e del Pacifico da maggio a novembre sono possibili uragani. In casi estremi possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche nonché agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. sbarramenti attorno a vulcani attivi, ordini di evacuazione.
Secretaria de Gestión Integral de Riesgos y Protección Civil

Servicio Sismológico Nacional

Servicio Meteorológico Nacional

Se durante il soggiorno si verifica una catastrofe naturale, si raccomanda di contattare immediatamente i propri congiunti. Nel caso in cui i collegamenti con l'estero fossero interrotti, occorre mettersi in contatto con l’Ambasciata di Svizzera a Città del Messico.

Assistenza medica

Le cure mediche sono carenti, a seconda della regione. Gli standard europei sono garantiti unicamente e soprattutto negli ospedali privati delle grandi città di Mexico City, Guadalajara, Monterrey e nelle importanti destinazioni turistiche come Cancún. Malattie e ferite serie vanno curate in questi centri ospedalieri o all'estero (Stati Uniti o Svizzera). Anche in casi di urgenza gli ospedali a volte chiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti (carta di credito o anticipo).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione
informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Si raccomanda di portare sempre con sé una copia del passaporto e dei documenti di soggiorno per poterli presentare in occasione dei numerosi controlli da parte dei militari e della polizia.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 066

Città del Messico – Polizia turistica (Agencias del Ministerio Público especializadas en Atención al Turista):
Zona Rosa, Delegación Cuauhtémoc, tel. 5533 4444
Col. Polanco, Delegación Miguel Hidalgo, tel. 5531 7449

Stato federale Quintana Roo:
Cancún:
tel. (998) 840 60 82
Playa del Carmen: Dirección Gemeral de Seguridad Pública Municipal, tel. (984) 877 3050

Prescrizioni doganali messicane: Aduanas (SAT)

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera in Città del Messico
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.