Ambasciata di Svizzera in Russia

L'edificio dell'Ambasciata a Moscow
Ambasciata Mosca © FDFA

Le attività dell’ambasciata in quanto rappresentanza ufficiale della Svizzera riguardano tutti i campi importanti per le relazioni diplomatiche tra i Governi dei due Paesi. L’ambasciata rappresenta gli interessi svizzeri in ambito politico, economico, finanziario, giuridico, scientifico nonché della formazione e della cultura.

Compiti dell’Ambasciata

Coronavirus: restrizioni di viaggio attuali

In viaggio per la Svizzera (nessuna quarantena necessaria)

Scopra tramite il nuovo strumento interattivo travel check tool quali misure relative al COVID-19 si applicano a lei per l’entrata in Svizzera.

Restrizioni di viaggio: I cittadini svizzeri e le persone titolari di un permesso di soggiorno svizzero L, B, C o visto nazionale D, i cittadini di uno Stato membro dell'Unione europea, i cittadini di uno Stato membro dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA), così come i cittadini di paesi terzi che sono completamente vaccinati con un vaccino approvato sono autorizzati ad entrare in Svizzera. Vi sono diversi voli regolari tra la Svizzera e la Russia (Zurigo e Ginevra).

I cittadini di paesi terzi provenienti dalla Russia che non sono completamente vaccinati possono entrare in Svizzera solo in casi eccezionali di assoluta necessità (cf. Ordinanza 3 COVID-19). Gli sportelli per il deposito delle domande di visto dell'Ambasciata e del nostro partner TLS Russia rimangono chiusi. I cittadini russi che si trovano in una situazione di necessità e che devono viaggiare in Svizzera, necessitano un'autorizzazione speciale (laissez-passer) dell'Ambasciata svizzera, anche se sono già in possesso di un visto Schengen valido.

Vaccinazione: I viaggiatori con un certificato di vaccinazione riconosciuto in Svizzera possono entrare nel paese. Si applicano le normali condizioni d'entrata e non è necessaria alcuna autorizzazione speciale rilasciata da una rappresentanza estera svizzera.

Tutti i passeggeri devono presentare un test PCR negativo, eseguito al massimo 72 ore prima, oppure un test antigenico rapido eseguito non oltre 24 ore prima. I minorenni di meno di 16 anni ne sono esentati. L'obbligo di un secondo test a cui sottoporsi dai 4 ai 7 giorni dopo l'arrivo in Svizzera non si applicherà più a chi è vaccinato o guarito. 

Attualmente non figurano paesi sulla lista dei paesi con una variante preoccupante, pertanto al momento non c'è nessun obbligo di quarantena per le persone che arrivano in Svizzera.

Modulo di entrata: Tutti i viaggiatori provenienti dalla Russia sono obbligati a compilare un modulo di entrata prima di attraversare il confine. L'obbligo di fornire i dati di contatto quando si entra nel paese per via aerea si applica anche a coloro che sono stati vaccinati o che sono guariti. È importante compilare il modulo di entrata elettronico su un computer o uno smartphone, al più presto 48 ore prima del viaggio, al fine di ricevere un codice QR via e-mail. Questo codice deve essere tenuto a portata di mano per il controllo all'arrivo in Svizzera. L'autorità di controllo può imporre una multa se il modulo d'entrata non è compilato o se le informazioni fornite sono false.

Grafico sulle regole di entrata

Se desidera ricevere un'autorizzazione speciale (laissez-passer) per la Svizzera perché si trova in una situazione di assoluta necessità oppure se ha altre domande specifiche, la invitiamo a contattare la Sezione Visti dell'Ambasciata per e-mail: moscow.visa@eda.admin.ch

Ulteriori informazioni aggiornate sulle regole d’entrata sono disponibili tramite i seguenti link: Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e Segreteria di Stato per la migrazione (SEM).

Per informazioni generali inerenti al ritorno in Svizzera ai tempi del coronavirus, può consultare la pagina «Cosa consiglia il DFAE?».

Per informazioni utili sulle restrizioni in vigore nel mondo si consiglia di leggere i consigli di viaggio del DFAE

 

In viaggio per la Russia (nessuna quarantena)

Il Governo russo ha deciso che fino a nuovo ordine:

Le frontiere russe sono parzialmente aperte (turismo, viaggi d’affari, istruzione e scopi medici). Il traffico aereo commerciale internazionale da e per la Russia è temporaneamente limitato.

Secondo il decreto governativo del 1° agosto 2020, i cittadini svizzeri e le persone con un permesso di soggiorno per la Svizzera sono esclusi dalle restrizioni d’entrata in Russia. Possono entrare in Russia per via aerea direttamente dalla Svizzera o attraverso uno dei paesi con cui la Russia ha ripreso i voli. La lista ufficiale di questi paesi può essere consultata sul sito web della Federazione Russa, in lingua russa. Queste informazioni sono inoltre regolarmente aggiornate sul sito web dell'Aeroflot, in lingua inglese.

Le restrizioni di viaggio in Russia non si applicano al personale diplomatico e consolare in Russia e alle loro famiglie, agli autisti professionali di compagnie di navigazione e di autobus internazionali, ai membri d'equipaggio delle compagnie aeree, delle navi marittime e fluviali, al personale di collegamento delle ferrovie internazionali, ai membri di delegazioni ufficiali, ai titolari di visti diplomatici, di servizio e privati regolari che assistono alle esequie di parenti stretti e alle persone con residenza permanente in Russia.

Per entrare in Russia, i cittadini stranieri sono obbligati a fornire un certificato medico in inglese o in russo di un test negativo per il coronavirus (test PCR) che non sia più vecchio di 48 ore prima del loro arrivo in Russia. Questo certificato deve essere presentato al banco del check-in della compagnia aerea all'aeroporto di partenza. 

Per ulteriori informazioni sull'ingresso in Russia, si prega di consultare il Consolato russo in Svizzera.

A causa della situazione attuale, i cittadini svizzeri possono prolungare la validità del loro permesso di soggiorno o del loro visto in Russia, se questi sono scaduti. Per farlo, si prega di consultare l'ufficio più vicino della Direzione principale per la migrazione del Ministero dell'Interno russo.

Se contraete il COVID-19 durante il vostro soggiorno in Russia e prolungate il vostro visto a causa della successiva quarantena, potreste aver bisogno di un visto di uscita. In questo caso, si prega di contattare l'ufficio più vicino della Direzione principale per la migrazione del Ministero dell'Interno russo. L'Ambasciata svizzera non può assisterla nell'ottenimento del visto. 

Le rammentiamo che è necessario rispettare tutte le misure sanitarie in vigore nel luogo di soggiorno e seguirne l’evoluzione. I seguenti siti web informano sulle misure in corso:

Invitiamo gentilmente tutti i cittadini svizzeri o residenti in Svizzera, che attualmente viaggiano in Russia, a registrarsi su Travel Admin application.

Per domande specifiche sulla sua situazione attuale, si prega di contattare l'Ambasciata di Svizzera in Russia: moscow@eda.admin.ch

Servizi e visti

Tutte le prestazioni consolari e le domande di visto per le persone domiciliate nei paesi menzionati qui appresso sono trattate dal Centro consolare regionale Mosca. Le informazioni sono disponibili sui relativi siti web:

Russia – Servizi
Russia – Visti

Uzbekistan
Bielorussia

Messaggio di benvenuto

Messaggio di benventuo dell’Ambasciatore

La Svizzera e la Russia

Diplomazia e impegno svizzero nel settore dell'educazione, della cultura e dell'economia

Servizi

Rivolgetevi alla rappresentanza svizzera sul posto di documenti d'identità, pratiche di stato civile, notificazioni di partenza/arrivo, domande sulla naturalizzazione ecc.

Visti – Entrata e soggiorno in Svizzera

Informazioni riguardanti le condizioni d’entrata e di soggiorno in Svizzera, la procedura per inoltrare una domanda di visto d’entrata, il formulario di domanda di visto e le spese

Newsletter

L'Ambasciata svizzera informa attraverso una newsletter su temi culturali, scientifici e politici

Attualità

Notizie e eventi locali e internazionali

Partner

Elenco dei partner che sostengono i nostri progetti.

Informazioni più dettagliate possono essere trovate sulla pagina inglese o russa.