Monitoraggio internazionale

Il monitoraggio dei progressi compiuti nell'attuazione dell'Agenda 2030 a livello mondiale è garantito attraverso un elenco di 232 indicatori elaborati dal gruppo di esperti «Inter-Agency and Expert Group on SDG Indicators» (IAEG-SDGs). Questo gruppo si trova sotto l'egida della Commissione statistica dell’ONU (UN-STATCOM). Ogni Paese è tenuto a fornire dati per questo set di indicatori, che è stata approvato dall'Assemblea generale dell'ONU il 6 luglio 2017.

L’Ufficio federale di statistica (UST) è incaricato di coordinare il flusso di dati dalla Svizzera verso l’ONU. A tale scopo ha creato la rete stats-agenda2030 che mira a garantire un flusso efficace di dati tra l’Amministrazione federale e le agenzie delle Nazioni e a definire chiaramente le responsabilità, evitando così un onere eccessivo per l’Amministrazione e favorendo la trasparenza. La rete, legata come sottogruppo a Fedestat, sarà attiva almeno fino al 2030.

La Svizzera ha optato per un modello di consegna dei dati decentralizzato poiché molte unità dell’Amministrazione federale intrattengono già da tempo contatti diretti con le varie agenzie ONU. Attualmente in Svizzera una trentina di unità dell’Amministrazione federale così come degli attori esterni partecipano alla produzione, alla trasmissione o alla convalida dei dati per gli indicatori IAEG.

I dati vengono consegnati alle agenzie delle Nazioni Unite (Custodian Agency) responsabili per gli indicatori della loro area di competenza. Ogni anno, circa 50 agenzie partecipano alla raccolta e all’armonizzazione dei dati nazionali richiesti, che sono poi inoltrati alla Divisione statistica dell’ONU (DAES) per la pubblicazione.

Contatto: stats_agenda2030@bfs.admin.ch