Rapporto nazionale all’ONU

La Svizzera partecipa alle attività internazionali di reporting sull’attuazione dell’Agenda 2030. Alla metà di ogni legislatura il Consiglio federale elabora un apposito rapporto nazionale destinato all’ONU. Il primo rapporto è stato presentato nel 2018 al Forum politico di alto livello sullo sviluppo sostenibile, mentre il secondo è in fase di elaborazione e sarà presentato alla comunità internazionale e alla popolazione svizzera nel 2022.

Nella grande aula dell’assemblea generale delle Nazioni Unite a New York gli alti funzionari degli Stati membri dell’ONU applaudono l’approvazione dell’Agenda 2030.
Con l’approvazione dell’Agenda 2030 gli Stati membri delle Nazioni Unite si impegnano a valutare regolarmente i progressi nell’implementazione. © UN Photo/Cia Pak

Il rapporto nazionale fornisce una panoramica dello stato di attuazione dell’Agenda 2030 da parte della Svizzera, sia a livello locale che sul piano globale. In particolare, illustra le principali opportunità e sfide per il nostro Paese nel percorso verso il raggiungimento dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS).

Lo sviluppo sostenibile è un compito di tutta la società. Per questo il rapporto nazionale si fonda su un bilancio partecipativo e su larga scala. Sono coinvolti esperti ed esperte di tutti i dipartimenti dell’Amministrazione federale nonché rappresentanti dei Cantoni, dei Comuni, delle organizzazioni della società civile, dell’economia e del mondo scientifico e accademico. A tutti questi attori viene chiesto di fornire resoconti e valutazioni sullo sviluppo sostenibile della Svizzera.

Questo quadro generale sarà pubblicato sul sito Internet «SDGital2030» a partire dall’estate del 2022. La popolazione potrà così vedere a che punto è la Svizzera, nel suo complesso, nell’attuazione dei 17 OSS e dei 169 sotto-obiettivi dell’Agenda 2030.