Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1201)

Oggetto 1 – 12 di 1201

Il Presidente della Confederazione Parmelin in visita in Svezia per coltivare i contatti bilaterali

14.06.2021 — Comunicato stampa DEA
All’inizio della sua visita presidenziale in Svezia, lunedì 14 giugno 2021, il Presidente della Confederazione Guy Parmelin è stato ricevuto da re Carlo XVI Gustavo. Il presidente della Confederazione si è in seguito intrattenuto individualmente con il Primo ministro Stefan Löfven, il Ministro delle imprese, dell’industria e dell’innovazione Ibrahim Baylan e la Ministra della formazione e della ricerca Matilda Ernkrans, e ha incontrato il Presidente del Parlamento Andreas Norlén nel quadro di una visita di cortesia. Le agenzie svizzera e svedere per la promozione dell’innovazione hanno inoltre firmato una dichiarazione d’intenti volta ad intensificare la cooperazione esistente dal 2013.


Conferenza ministeriale del Consiglio d'Europa: la Svizzera si adopera per la protezione dei giornalisti

11.06.2021 — Comunicato stampa DEA
La consigliera federale Simonetta Sommaruga è preoccupata per il peggioramento delle condizioni di lavoro dei giornalisti. In occasione della Conferenza ministeriale virtuale del Consiglio d'Europa sui media e la società dell'informazione dell'11 giugno 2021, la consigliera federale ha sottolineato la volontà della Svizzera di porre fine a questa evoluzione e di sostenere le misure volte a rafforzare la libertà di espressione e dei media in Europa.


Il consigliere federale Cassis in visita a Vienna per firmare un memorandum d’intesa sul nuovo partenariato strategico tra la Svizzera e l’Austria

10.06.2021 — Comunicato stampa EDA
L’11 giugno il consigliere federale Ignazio Cassis si recherà in Austria, a Vienna, dove insieme al suo omologo austriaco Alexander Schallenberg firmerà una dichiarazione d’intenti sul partenariato strategico tra i due Paesi. Il giorno seguente parteciperà inoltre al Forum europeo di Wachau e incontrerà il cancelliere federale austriaco Sebastian Kurz.


Visita in Slovenia del presidente della Confederazione Guy Parmelin: bilancio positivo

09.06.2021 — Comunicato stampa DEA
Il 9 giugno 2021 il presidente della Confederazione Guy Parmelin ha incontrato durante la sua visita in Slovenia il presidente Borut Pahor. Parmelin ha anche avuto colloqui con il primo ministro Janez Janša, il ministro dell'economia e della tecnologia Zdravko Počivalšek e il presidente del Parlamento Igor Zorčič. L'ordine del giorno comprendeva questioni bilaterali e lo sviluppo delle relazioni economiche, nonché argomenti di politica europea. Il 1° luglio prossimo la Slovenia assumerà la presidenza di turno dell'UE per sei mesi.



Sicurezza interna nello spazio Schengen: la consigliera federale Keller-Sutter partecipa all’incontro dei ministri degli interni dell’UE in Lussemburgo

08.06.2021 — Comunicato stampa DEA
L’8 giugno la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha incontrato in Lussemburgo i ministri degli interni degli Stati Schengen. L’incontro ministeriale si è incentrato sulla nuova strategia della Commissione UE per uno spazio Schengen a prova di crisi nonché sulla lotta al terrorismo. Nel quadro di diversi incontri bilaterali, la responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia ha inoltre potuto confrontarsi con i suoi omologhi della Slovenia, dell’Austria e della Grecia.


Politica europea: il Consiglio federale definisce come procederà con il secondo contributo svizzero

04.06.2021 — Comunicato stampa EDA
Lo sblocco del secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’Unione europea fa parte dell’agenda di politica europea del Consiglio federale nell’ottica del proseguimento della via bilaterale. Nella seduta del 4 giugno 2021 il Consiglio federale ha deciso di elaborare un messaggio sulla liberazione dei crediti quadro che dovrebbe essere trattato dal Parlamento nella sessione autunnale.


L’Accordo istituzionale tra la Svizzera e l’UE non sarà concluso

26.05.2021 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 26 maggio il Consiglio federale ha sottoposto i risultati dei negoziati sull’Accordo istituzionale a una valutazione globale e ha constatato che sussistono ancora divergenze sostanziali tra la Svizzera e l’UE in alcuni settori chiave. Dal suo punto di vista le condizioni per una conclusione dell’Accordo non sono soddisfatte. Pertanto ha deciso di non firmarlo e lo ha comunicato oggi all’UE. Terminano così i negoziati sulla bozza di accordo. L’Esecutivo ritiene tuttavia che sia nell’interesse comune della Svizzera e dell’UE salvaguardare la collaudata via bilaterale e portare avanti con convinzione gli accordi esistenti. Per questo motivo intende avviare un dialogo politico con l’UE sul proseguimento della collaborazione. Contemporaneamente ha incaricato il DFGP di esaminare in che modo si potrebbero stabilizzare le relazioni bilaterali attraverso eventuali adeguamenti autonomi della legislazione nazionale.


Il Consiglio federale intende garantire l’approvvigionamento di dispositivi medici sicuri

19.05.2021 — Comunicato stampa EDA
Grazie all’accordo con l’Unione europea (UE) sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione della conformità (Mutual Recognition Agreement; MRA), la Svizzera partecipa al mercato interno dell’UE per i dispositivi medici. Una revisione totale della legislazione in Svizzera e nell’UE rende necessario un aggiornamento di questo accordo per il 26 maggio 2021, che l’UE ha vincolato a progressi in merito all’Accordo istituzionale e pertanto non ha ancora potuto essere concluso. Senza tale aggiornamento sorgono notevoli ostacoli nelle catene di fornitura di dispositivi medici tra la Svizzera e l’UE, la collaborazione nella sorveglianza del mercato risulta limitata e la garanzia della sicurezza dei pazienti indebolita. Nella sua seduta del 19 maggio 2021, il Consiglio federale ha pertanto adottato misure per garantire in futuro sia l’approvvigionamento della Svizzera con dispositivi medici sicuri sia la sorveglianza del mercato.



Prima visita a Berna del nuovo capo del governo del Liechtenstein Daniel Risch

22.04.2021 — Comunicato stampa DEA
Daniel Risch, il nuovo capo del governo del Principato del Liechtenstein, ha incontrato giovedì 22 aprile 2021 a Berna il presidente della Confederazione Guy Parmelin e il consigliere federale Ueli Maurer. Durante questa prima visita ufficiale a Berna del capo del governo, in carica dalla fine di marzo, entrambe le parti hanno riconosciuto gli stretti reciproci legami e sottolineato che la cooperazione sta dimostrando il suo valore anche in tempi di crisi.


Oggetto 1 – 12 di 1201

Comunicato stampa (1131)

Notizia (70)