La salute: un diritto umano e un presupposto per lo sviluppo

La salute è un diritto umano precluso a più di un miliardo di individui. Le attuali disparità in materia di salute ostacolano lo sviluppo sociale, economico e sostenibile. La DSC si impegna per migliorare le condizioni sanitarie della popolazione nei Paesi a basso e medio reddito e, dove possibile, si avvale del know-how svizzero per realizzare e ampliare l’assistenza sanitaria in modo tale che funzioni in maniera efficiente e garantisca un buon livello qualitativo.

Obiettivi principali della DSC

La Svizzera ritiene che la fornitura dei servizi sanitari di base sia un presupposto fondamentale per lo sviluppo economico e sociale e che le disparità in campo sanitario rappresentino inaccettabili violazioni dei diritti umani fondamentali. L’azione della DSC volta a migliorare l’assistenza sanitaria si concentra dunque sulle necessità delle popolazioni più povere.

La volontà di migliorare le condizioni sanitarie dei più poveri è in linea con l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile, il cui terzo obiettivo sancisce l’impegno della comunità internazionale – e quindi anche della Svizzera – per garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età. La salute è dunque considerata un fattore essenziale. Per superare le disparità sociali e promuovere lo sviluppo sostenibile è imprescindibile l’accesso a un sistema sanitario funzionante e completo. Per questo, in ambito sanitario la DSC pone l’accento sul buongoverno, sul rafforzamento del ruolo e della responsabilità delle comunità e degli utenti dei servizi sanitari come pure sulla creazione di strutture efficienti per:

  • rafforzare i sistemi sanitari con l’intento di garantire a tutti la possibilità di fruire di servizi sanitari
  • controllare le malattie trasmissibili e non trasmissibili
  • migliorare la salute sessuale e riproduttiva, compresa la salute della madre e del bambino
  • integrare la lotta all’HIV/AIDS nella cooperazione internazionale in ambiti che esulano da quello sanitario

Contesto

L’assistenza sanitaria compete sia ai governi sia alle comunità interessate. Un fattore essenziale per gestire le risorse disponibili in modo efficiente e adeguato ai bisogni della popolazione consiste nel rafforzare il buongoverno.

La Svizzera dispone di un vasto know-how nel settore della salute, che già oggi fornisce un prezioso aiuto nella creazione e nell’ampliamento dell’assistenza sanitaria nei Paesi partner. Avvalendosi di tali competenze e sfruttando le proprie collaborazioni strategiche con ONG svizzere, istituti di ricerca e il settore privato, la DSC condivide in modo mirato conoscenze, prodotti e servizi con i Paesi partner. Inoltre promuove soluzioni innovative adeguate alle realtà locali e comportamenti sostenibili in grado di migliorare la situazione sanitaria in tali Paesi.

I notevoli progressi compiuti in questo campo non devono però nascondere la presenza di sfide ancora da affrontare. La povertà estrema, per esempio, è in calo, ma il divario tra le condizioni sanitarie dei ricchi e dei poveri è sempre più profondo. I più poveri fra i poveri – circa un miliardo di persone – non dispongono ancora di un accesso all’acqua potabile e a infrastrutture sanitarie, a un’alimentazione sufficiente ed equilibrata e all’assistenza sanitaria.

Documenti

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 244

Repubblica democratica del Congo: sostegno nella lotta contro l’epidemia di ebola

Personale di cura ascolta i consigli di un formatore accompagnato da due persone che indossano vestiti di protezione.

01.08.2018 - 30.04.2019

Il carattere imprevedibile della situazione umanitaria e delle epidemie nella Repubblica democratica del Congo mette a dura prova. Il Congo è alle prese con la decima ondata di ebola nella storia del Paese. La DSC e Medair hanno dimostrato grande flessibilità adattando i loro interventi per prevenire la diffusione del virus nella provincia settentrionale di Kivu.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Repubblica democratica Congo
Sanità
Assistenza sanitaria primaria
Nutrizione di base
Salute e diritti riproduttivi

01.08.2018 - 30.04.2019


CHF 1'359'156



Bosnia e Erzegovina: il miglioramento della salute passa per le cure infermieristiche

 Un’infermiera seduta in un ambulatorio.

01.12.2017 - 30.11.2021

In Bosnia e Erzegovina infermiere e infermieri rappresentano il gruppo più consistente dei professionisti della salute. Sono molto vicini alle comunità, ma il loro potenziale non è pienamente sfruttato. Sono inoltre spesso responsabili di compiti amministrativi anziché delle cure ai pazienti e hanno scarse possibilità di evoluzione professionale: per questo sono attratti dalle migliori condizioni lavorative dell’Europa occidentale. Ma proprio il personale infermieristico può migliorare l’accesso alle cure nelle zone rurali e presso le comunità marginali del Paese.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Bosnia e Erzegovina
Sanità
Istruzione
Rafforzamento dei sistemi sanitari
Assistenza sanitaria primaria
Education facilities and training

01.12.2017 - 30.11.2021


CHF 5'125'000



Efficace gestione e prevenzione delle malattie non trasmissibili

Una dottoressa visita una paziente.

01.01.2017 - 31.12.2021

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le malattie non trasmissibili (MNT) sono la principale causa di morte a livello mondiale. In base alla media internazionale, il 60% dei decessi è dovuto a questo tipo di patologie. Nei Paesi a basso o medio reddito, questa percentuale è spesso molto più elevata. È il caso del Kirghizistan, dove le malattie cardiovascolari, il cancro e il diabete sono responsabili dell’80% dei decessi.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Kirghizistan
Sanità
Assistenza sanitaria primaria
Rafforzamento dei sistemi sanitari

01.01.2017 - 31.12.2021


CHF 4'810'000



Libano: istruzione e sanità in un quartiere in cui coabitano libanesi, siriani e palestinesi

Foto dell’interno di una classe con un’insegnante in piedi mentre mostra un libro a un gruppo di bambine e bambini.

01.08.2016 - 31.07.2020

Gli abitanti del quartiere di Hay el Gharbé nella zona sud di Beirut vivono in situazioni molto precarie. Dal 2012 nella zona sono arrivati anche molti profughi siriani. La DSC sostiene Tahaddi, una ONG libanese, il cui lavoro fa veramente la differenza per le persone che risiedono in questa periferia della città. Il suo centro educativo per esempio ha permesso a molte bambine e molti bambini di riprendere la scuola e di uscire dalla miseria. 

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Libano
Istruzione
Sanità
Primary education
Assistenza sanitaria primaria
Servizi medici

01.08.2016 - 31.07.2020


CHF 980'000



Persone e animali sani in Etiopia grazie al progetto interdisciplinare: Jigjiga University One Health Inititiave

Un contadino africano ara la terra con il bestiame.

01.01.2015 - 31.12.2020

In Etiopia, un decimo della popolazione è costituito da comunità di allevatori di bestiame nomadi, il cui accesso ai servizi sanitari è quasi inesistente. Nel quadro del progetto Jigjiga University One Health Inititiave la DSC sostiene il potenziamento dell'assistenza sanitaria locale mediante un centro di competenza interdisciplinare all'Università di Jigjiga, nell'Est del Paese.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Etiopia
Sanità
Rafforzamento dei sistemi sanitari
Assistenza sanitaria primaria

01.01.2015 - 31.12.2020


CHF 2'100'000



Gestione dei rifiuti ospedalieri: Meno infezioni e più tempo per i pazienti

L’infermiere Zulfia Djumaeva usa un taglierine per aghi medici per distruggere una siringa usata. © DSC

01.04.2014 - 31.03.2017

I rifiuti ospedalieri infettivi possono costituire una seria minaccia per i pazienti e per il personale medico-sanitario. È per questo che una gestione sicura e bene organizzata di ogni tipo di rifiuto è indispensabile per garantire un ambiente protetto nelle strutture sanitarie. Applicando un approccio innovativo, a basso costo e sostenibile, il programma per lo smaltimento dei rifiuti sanitari (Health Care Waste Management) in Kirghizistan si sta rivelando molto efficace.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Kirghizistan
Sanità
Assistenza sanitaria primaria
Rafforzamento dei sistemi sanitari
Malattie infettive

01.04.2014 - 31.03.2017


CHF 3'060'000



Servizi di prossimità per la salute mentale

01.03.2014 - 28.02.2018

In Bosnia e Erzegovina gran parte della popolazione risente ancora delle conseguenze della guerra che ha devastato i Balcani negli anni 1990. Dal 2010, la Svizzera aiuta il Paese a modernizzare il proprio sistema di salute mentale per garantire ai pazienti l’accesso a un’assistenza di qualità all’interno delle rispettive comunità.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Bosnia e Erzegovina
Sanità
Salute mentale & benessere
Assistenza sanitaria primaria
Rafforzamento dei sistemi sanitari

01.03.2014 - 28.02.2018


CHF 5'665'000



Rafforzamento del sistema sanitario in Albania

15.10.2013 - 30.04.2020

Il programma «Salute per tutti», lanciato nel 2015 dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DEZA), ha l’obiettivo di migliorare la salute della popolazione, in particolar modo nelle regioni albanesi di Fier e Dibër. Si presta particolare attenzione al coinvolgimento dei gruppi svantaggiati della popolazione.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Albania
Sanità
Rafforzamento dei sistemi sanitari
Servizi medici
Assistenza sanitaria primaria

15.10.2013 - 30.04.2020


CHF 10'000'000



Accesso alle cure mediche di base per la popolazione rurale del Tagikistan

Tre operatrici in camice bianco trasmettono informazioni sull’allattamento a un gruppo di donne tagiche con l’aiuto di cartelloni.

01.04.2013 - 31.03.2017

Migliorare l’accesso della popolazione rurale all’assistenza sanitaria attraverso la promozione delle cure di base e della medicina di famiglia: è questo l’obiettivo del progetto di sanità pubblica in Tagikistan. In concreto ciò si traduce nella costruzione e nella ristrutturazione di centri sanitari di base, nella formazione del personale medico e amministrativo e nell’istituzione di gruppi in ogni villaggio, incaricati di promuovere la salute sul territorio.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Tagikistan
Sanità
Assistenza sanitaria primaria
Rafforzamento dei sistemi sanitari

01.04.2013 - 31.03.2017


CHF 4'800'000



Assistenza sanitaria nella regione dei Grandi Laghi: interventi vicini alla popolazione

Un bambino viene pesato in un ambulatorio.

01.02.2013 - 31.12.2018

Nonostante la crisi politica e umanitaria, in Burundi la DSC porta avanti il suo impegno a favore della popolazione. Nel settore della sanità mira a potenziare le capacità dei centri sanitari e degli ospedali distrettuali affinché possano dispensare cure accessibili a tutti e di qualità. Il programma della DSC copre simultaneamente il Burundi e il Ruanda.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Regione dei Grandi Laghi
Sanità
Rafforzamento dei sistemi sanitari
Assistenza sanitaria primaria
Salute e diritti riproduttivi

01.02.2013 - 31.12.2018


CHF 9'970'000



Governance locale per rafforzare i diritti dei bambini – Seth Koma

Una collaboratrice della DSC visita una scuola meterna nelle provincia die Mondulkiri.

01.12.2012 - 31.12.2014

Decenni di scontri bellicosi e di genocidio colpiscono soprattuto le donne e i bambini. Il programma «Seth Koma» del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) promuove i diritti delle donne e dei bambini nell'ambito di una riforma nazionale di democratizzazione e di decentralizzazione. Il progetto sostiene la creazione di comitati di donne a livello comunale e distrettuale. La DSC partecipa al programma con un contributo unico.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Cambogia
Governance
Diritti umani
Sanità
Decentralizzazione
Diritti dell'uomo (diritti delle donne inclusi)
Assistenza sanitaria primaria

01.12.2012 - 31.12.2014


CHF 950'000



Dare un futuro agli orfani dell'AIDS

01.05.2012 - 31.12.2015

L'Africa australe detiene il triste primato mondiale di orfani. Le condizioni di vita e il benessere psicosociale dei bambini che vivono in quest'area sono seriamente compromessi dai conflitti armati e dalla povertà, ma anche dall'HIV/AIDS che falcia intere generazioni. Privazioni, abusi, matrimoni precoci e forzati, ma anche la cura dei genitori malati e la custodia di fratelli e sorelle fanno parte della quotidianità di questi ragazzi. Dal 2002 un'iniziativa regionale di sostegno psicosociale ridà loro sicurezza e fiducia.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale (SADC)
Sanità
Istruzione
Malattie sessualmente trasmissibili, HIV/AIDS inclusi
Assistenza sanitaria primaria
Capacità di base per la vita

01.05.2012 - 31.12.2015


CHF 4'875'000


Oggetto 1 – 12 di 244