Inizio pagina

Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

La Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale obbliga gli Stati contraenti a impegnarsi a eliminare qualsiasi forma di discriminazione basata sulla razza. La Convenzione è stata adottata dall’Assemblea generale dell’ONU il 21 dicembre 1965. La Svizzera vi ha aderito il 29 novembre 1994.

La Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale (ICERD) obbliga gli Stati contraenti a perseguire con tutti i mezzi adeguati una politica tendente a eliminare ogni tipo di discriminazione fondata sulla razza, a favorire la comprensione interrazziale e a evitare nonché punire ogni comportamento discriminatorio.

L'ICERD definisce il concetto di discriminazione razziale ed enumera i diritti civili, politici, economici, sociali e culturali che devono essere garantiti a prescindere dalle differenze razziali. Comprende inoltre il diritto fondamentale al ricorso a mezzi giuridici contro ogni comportamento discriminatorio.

L’ICERD è stata adottata il 21 dicembre 1965 dall’Assemblea generale dell’ONU ed è entrata in vigore il 4 gennaio 1969. La Svizzera vi ha aderito il 29 novembre 1994 e il 29 dicembre 1994 l’ICERD è entrata in vigore per il nostro Paese.

Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

Meccanismo di controllo

Il Comitato per l’eliminazione della discriminazione razziale (CERD) è l’organo di controllo che verifica il rispetto dell’ICERD da parte degli Stati contraenti. Questi ultimi devono presentare a intervalli regolari un rapporto al CERD in merito alle misure prese per adempiere gli obblighi assunti.

Il primo rapporto deve essere presentato entro il primo anno dall’entrata in vigore della Convenzione, in seguito ogni due anni e inoltre ogni volta che il CERD ne farà richiesta. Il CERD può chiedere agli Stati contraenti delle informazioni supplementari. Nel 2021 il Comitato per l’eliminazione della discriminazione razziale ha esaminato il decimo, undicesimo e dodicesimo rapporto combinato della Svizzera.

L’ente responsabile dei rapporti nazionali della Svizzera sull’attuazione dell’ICERD è il Servizio per la lotta al razzismo del Dipartimento federale dell'interno.

Decimo, undicesimo e dodicesimo rapporto periodico della Svizzera al Comitato dell'ONU per l'eliminazione della discriminazione razziale, novembre 2018 (PDF, 85 Pagine, 1.8 MB, Italiano)

Osservazioni finali del Comitato 2021 (PDF, 9 Pagine, 500.6 kB, Italiano)

Informazioni sull'ICERD e sui rapporti nazionali della Svizzera

Comitato ONU per l’eliminazione della discriminazione razziale (en)

Altri meccanismi di controllo

L’ICERD prevede anche una procedura individuale di comunicazione (art. 14) e una procedura di comunicazione interstatale (art. 11). La Svizzera ha riconosciuto la procedura individuale di comunicazione il 19 giugno 2003.

Informazioni della Commissione federale contro il razzismo sulla procedura individuale di comunicazione

Ultima modifica 07.03.2022