Relazioni bilaterali Svizzera–Guinea

Le relazioni diplomatiche tra la Svizzera e la Guinea sono di scarsa intensità. Negli anni 1990, mentre in Liberia e in Sierra Leone infuriava la guerra civile, la Svizzera ha fornito alla Guinea aiuto umanitario. I due Paesi hanno firmato diversi accordi per la riduzione del debito e in ambito migratorio.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Da quando la Svizzera ha riconosciuto la Guinea come Stato indipendente, i due Paesi hanno sottoscritto una serie di accordi bilaterali in materia di commercio, protezione degli investimenti, traffico aereo, cooperazione tecnica e ambito migratorio.

Trattati bilaterali

Cooperazione economica

Il volume degli scambi commerciali tra la Svizzera e la Guinea è modesto. Nel 2011 la Svizzera ha importato merci dalla Guinea per un valore di 0,1 milioni di CHF; le esportazioni hanno raggiunto un volume di 9 milioni di franchi e consistevano soprattutto in carta, prodotti cartotecnici e tipografici, macchinari e veicoli.

Sostegno commerciale (Switzerlandn Global Enterprise)

Cooperazione nel settore dell'istruzione

I ricercatori e gli artisti della Guinea possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

Borse d’eccellenza della Confederazione svizzera

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

Negli anni 1990, la Svizzera ha fornito alla Guinea aiuto umanitario nel contesto della guerra civile in Liberia e in Sierra Leone. Questo programma è in parte ancora in corso.

Tra il 2005 e il 2011 l’Ufficio federale della migrazione UFM ha realizzato, in collaborazione con la DSC e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni OIM, un programma di aiuto al ritorno specifico per la Guinea.

Le svizzere e gli svizzeri in Guinea

A 2015, la comunità dei cittadini svizzeri in Guinea contava 106  persone, in gran parte di operatori della missione Philafricaine della chiesa evangelica, attiva nel Paese da ormai 30 anni.

Storia delle relazioni bilaterali

La Svizzera ha riconosciuto l’indipendenza della Guinea, ex colonia francese, il 13 ottobre 1958 e avviato relazioni diplomatiche nel 1960. Il nostro Paese vi aprì un consolato a Conakry, convertito nel 1965 in un’ambasciata diretta da un incaricato d’affari. L’ambasciata venne chiusa nel 1992. Nel 2001 è stato aperto un consolato generale, diretto da un rappresentante onorario.

Negli anni 1960 la Svizzera ha concluso con la Guinea un accordo riguardante il commercio, la protezione degli investimenti e la cooperazione tecnica e un accordo sul traffico aereo. La struttura politica vigente nel paese fino al 2010 ha impedito alle relazioni fra i due paesi di svilupparsi ulteriormente.

Negli anni 1980 e 1990 la Svizzera ha comunque concesso aiuti finanziari alla Guinea nell’ambito di programmi multilaterali di adeguamento strutturale. Altri accordi adottati nel quadro del Club di Parigi hanno disciplinato la rinegoziazione del debito estero. Nel 1997 è stato sottoscritto un accordo per la riduzione del debito.

Nel 2004, nel settore della cooperazione in ambito migratorio, è stato firmato un protocollo concernente il ritorno e il reinserimento dei cittadini della Guinea soggiornanti illegalmente in Svizzera. L’accordo migratorio, siglato nel 2011, entrerà in vigore una volta concluso il processo di ratifica.

Iscrizione nel Dizionario storico della Svizzera