Validi il:
Diffusi il: 25.05.2022

Il governo ungherese ha dichiarato lo stato di emergenza. Questo autorizza, tra l'altro, il governo ad effettuare più controlli di sicurezza. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali. (Capitolo Valutazione sommaria)


Consigli di viaggio – Ungheria

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.

Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Informazioni in evidenza: coronavirus (COVID-19)

In tutte le regioni del mondo c’è un rischio di infezione da coronavirus.

Per limitare la diffusione del coronavirus (Covid-19), i Paesi possono imporre restrizioni d’entrata e d’uscita nonché misure all'interno del Paese. Queste direttive possono cambiare con breve preavviso. I viaggi all’estero richiedono quindi una preparazione accurata e molta flessibilità.

Prestare attenzione alle informazioni e raccomandazioni nel focus «Coronavirus (COVID-19)» e dell’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.
Focus Coronavirus (COVID-19)
UFSP: Coronavirus

Attualità

Coronavirus (COVID-19)

Prestare attenzione alle informazioni e raccomandazioni nel focus «Coronavirus (COVID-19)» e dell’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.
Focus Coronavirus (COVID-19)

UFSP: Coronavirus

Per limitare la diffusione del coronavirus (COVID-19), numerosi Paesi impongono restrizioni d'entrata e d'uscita nonché limitazioni di viaggio all'interno del Paese. Le norme cambiano continuamente.

Per conoscere le direttive attualmente in vigore in Ungheria, si prega di prestare attenzione alle informazioni fornite dalle autorità ungheresi competenti e di contattare l'Ambasciata di Ungheria a Berna per qualsiasi domanda.
Ambasciata di Ungheria

Informazioni sui collegamenti di trasporto possono essere ottenute presso le aziende responsabili e le agenzie di viaggio.

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

L'Ungheria è un Paese stabile. Tuttavia, durante manifestazioni politiche possono sporadicamente esserci atti di violenza. Evitare pertanto le manifestazioni di qualsiasi tipo.

Le tensioni sono aumentate nella regione a causa dell'attacco militare della Russia all'Ucraina. Il governo ungherese ha dichiarato lo stato di emergenza. Questo autorizza, tra l'altro, il governo ad effettuare più controlli di sicurezza.

La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o una persona di contatto in loco sulla situazione attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali.

Criminalità

La microcriminalità è frequente nei mezzi di trasporto pubblici, nelle stazioni e nei luoghi turistici. Succede sporadicamente che ladri si spaccino per agenti di polizia in uniforme o in abito borghese. Il personale di polizia porta una targhetta con un numero di servizio a cinque cifre e si identifica mostrando una tessera di servizio in formato carta di credito. Si consiglia di osservare le misure precauzionali seguenti:

  • lasciare i veicoli preferibilmente in aree di parcheggio sorvegliate e utilizzare dispositivi antifurto;
  • per rubare le automobili, la notte vengono spesso simulati problemi al veicolo o richieste d'assistenza (p.es. annuncio di un danno al veicolo). In caso analogo non scendere dall'automobile e continuare la guida;
  • prestare prudenza nei confronti di persone conosciute casualmente in bar o locali notturni e in generale in occasione di inviti a bere da parte di persone sconosciute; sono noti numerosi casi in cui persone in viaggio per turismo sono state derubate o imbrogliate in queste circostanze. Le vittime di un tale incidente possono chiamare il numero di emergenza generico 112 (in inglese e tedesco). 
  • cambiare il denaro unicamente nei punti ufficiali, quali banche e sportelli di cambio;
  • servirsi degli apparecchi di distribuzione di denaro situati all'interno delle banche possibilmente durante gli orari di apertura;
  • utilizzare con attenzione la carta di credito, giacché avvengono abusi (soprattutto nei ristoranti).

 Polizia ungherese

Trasporti e infrastrutture

Le strade secondarie sono parzialmente in cattivo stato. La guida imprevedibile impone particolare prudenza.

Per l’utilizzo delle autostrade e delle strade principali bisogna ottenere una vignetta.
e-Vignette

Eventuali multe vanno pagate prima di lasciare l'Ungheria e la ricevuta deve poter essere mostrata su richiesta all'uscita dal Paese. Chi non paga le proprie multe deve attendersi difficoltà all'uscita o un futuro divieto di entrata nel Paese.

L’Ungheria dispone di una buona rete ferroviaria.
Ferrovie ungheresi MAV (tedesco, inglese)

Disposizioni giuridiche specifiche

L'alcool al volante è vietato (0 per mille!).

È vietato fotografare istallazioni militari o impianti di interesse strategico. Di solito tali costruzioni sono contrassegnate da cartelli di divieto.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni d'incarcerazione già a partire da piccole quantità di qualsiasi tipo di droga. Le condizioni di detenzione sono peggiori che in Svizzera.

Il trasporto di profughi all’interno di veicoli è considerato traffico di esseri umani e può essere punito con una pena detentiva fino a otto anni. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi a persone sconosciute, neanche per brevi tragitti entro i confini ungheresi.

Assistenza medica

L’assistenza medica di base è garantita. Per qualsiasi trattamento medico, deve essere presentata la tessera europea di assicurazione malattia.
Promemoria dell’Istituzione comune LAMal

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto o la carta d'identità (documenti originali), per poter essere identificati in occasione dei controlli d'identità.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generico: 112

Prescrizioni doganali per l’Ungheria: National Tax and Customs Administration

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Vienna, Austria
Ambasciata di Svizzera a Budapest
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.