Validi il:
Diffusi il: 30.03.2020

Le norme relative al nuovo coronavirus (COVID-19) cambiano continuamente. Per conoscere le direttive attualmente in vigore in Slovenia, si prega di prestare attenzione alle informazioni fornite dalle autorità slovene competenti. (Capitolo Attualità)


Consigli di viaggio – Slovenia

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

NUOVO CORONAVIRUS (COVID-19):

L’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP consiglia ancora di rinunciare ai viaggi all’estero non necessari. Sono esclusi da questa raccomandazione:

  • dal 15 giugno 2020, i Paesi dello spazio Schengen (Danimarca, Islanda e Norvegia comprese) e la Gran Bretagna. Tuttavia, a causa dell’evoluzione epidemiologica attuale, l’UFSP sconsiglia i viaggi non strettamente necessari a destinazione degli Stati Schengen seguenti: dal 22 luglio 2020 in Lussemburgo e dall 5 agosto 2020 in Spagna (escluse le Baleari e le Canarie).
  • dal 20 luglio 2020, anche i Paesi seguenti: Andorra, Australia, Bulgaria, Canada, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Georgia, Giappone, Irlanda, Marocco, Monaco, Nuova Zelanda, Ruanda, San Marino, Thailandia, Tunisia, Uruguay, Vaticano.

L’UFSP ha inoltre decretato che, dal 6 luglio 2020, chi entra in Svizzera in provenienza da Stati o da regioni con rischio elevato di contagio deve mettersi in quarantena per dieci giorni. Vedi le informazione dell'UFSP costantemente aggiornate.
UFSP

Prestare attenzione al focus nuovo coronavirus (Covid-19)

Prima di recarsi all'estero, si raccomanda di informarsi presso le rappresentanze estere in Svizzera (ambasciate e consolati) circa le disposizioni d’ingresso attualmente in vigore e altre misure volte a contenere la diffusione del nuovo coronavirus.
Rappresentanze estere in Svizzera

Segreteria di Stato della migrazione SEM: Stati Schengen

Attualità

Nuovo coronavirus (COVID-19)

Prestare attenzione alle raccomandazioni del Consiglio federale e ad altre informazioni nel
focus «nuovo coronavirus (COVID-19)»

Per limitare la diffusione del nuovo coronavirus (COVID-19), sempre più paesi impongono restrizioni d'entrata e d'uscita nonché limitazioni di viaggio all'interno del paese. Le norme cambiano continuamente.

Per conoscere le direttive attualmente in vigore in Slovenia, si prega di prestare attenzione alle informazioni fornite dalle autorità slovene competenti e di contattare l’ambasciata di Slovenia a Berna per qualsiasi domanda.
Ambasciata di Slovenia

Informazioni sui collegamenti di trasporto possono essere ottenute presso le aziende responsabili e le agenzie di viaggio.

Si raccomanda di osservare le informazioni e i consigli dell’
Ufficio federale della sanità pubblica UFSP

Valutazione sommaria

La Slovenia è un Paese stabile.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Slovenia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità.

Trasporti e infrastrutture

Per l’utilizzo delle autostrade e strade principali, i veicoli con un peso fino a 3,5 tonnellate devono ottenere una vignetta. Per i veicoli con peso superiore a 3,5 tonnellate vale il sistema DarsGoSystem.
Vignette

DarsGo System

Le multe della circolazione devono essere pagate immediatamente. In caso contrario, la polizia ha il diritto di sequestrare il passaporto, la carta d’identità e i documenti relativi all’auto, finché la fattura non è pagata. Lo stesso potere lo ha anche la Società autostradale slovena (DARS), la quale controlla la presenza della vignetta per l'uso delle autostrade.

Disposizioni giuridiche specifiche

Il tasso di alcolemia massimo per i conducenti è di 0,5 per mille.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione. Le condizioni di detenzione sono peggiori che in Svizzera.

Il trasporto di profughi all'interno di veicoli è considerato traffico di esseri umani e puo essere punito con una sanzione pecuniaria. Si raccomanda pertanto di non dare passaggi agli autostoppisti, neanche per brevi tragitti entro il confine sloveno.

Pericoli naturali

La Slovenia si trova in una zona sismica. Per questo sono possibili scosse sismiche, per lo più lievi.
Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità.
Civil Protection and Disaster Relief

Assistenza medica

L’assistenza medica di base è garantita

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Si deve esibire la tessera europea di assicurazione malattia ad ogni trattamento medico od ospedaliero.
Promemoria dell’Istituzione comune LAMal

Indirizzi utili

Numero di emergenza della polizia: 113
Numero di emergenza della sanità: 112

Prescrizioni doganali Slovene: Ministry of Finance

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Centro consolare regionale a Vienna
Ambasciata di Svizzera in Slovenia
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.