Carriera «Cooperazione internazionale»

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) è il principale datore di lavoro svizzero nel campo della cooperazione internazionale: vanta un organico di circa 500 persone presso la Centrale di Berna e 120 nei Paesi partner. A queste si aggiungono oltre 1000 collaboratrici e collaboratori locali della DSC e un centinaio di membri del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA).

Le collaboratrici e i collaboratori trasferibili della DSC partecipano attivamente alla definizione della politica di sviluppo svizzera e vi danno attuazione in Svizzera e all’estero. Sono responsabili della pianificazione e dell’attuazione di progetti e programmi all’interno di un’area geografica ben definita o nel contesto di un tema o di un settore specifici. Nello svolgimento dell’attività quotidiana assicurano sul lungo periodo la qualità delle strategie di cooperazione della DSC e dei programmi a medio termine, tenendo conto degli aspetti geografici, tematici e/o multilaterali.

Ambiti di attività nel settore della cooperazione internazionale

  • Definire e attuare la politica di sviluppo della Svizzera e sviluppare l’approccio della carriera cooperazione internazionale tenendo conto dei cambiamenti del contesto
  • Coordinare e condurre il dialogo politico con attori importanti a livello nazionale, regionale e globale su temi inerenti alla politica di sviluppo
  • Curare contatti mirati con attori importanti per sostenere le priorità della Svizzera nel settore della cooperazione internazionale
  • Elaborare e attuare strategie di cooperazione nel campo dell’Aiuto umanitario e della cooperazione allo sviluppo, inclusi lo svolgimento/l’assistenza dei relativi programmi e progetti durante gli interventi di aiuto di emergenza
  • Avviare, portare avanti e sostenere iniziative e programmi di portata internazionale nell’ambito dei programmi globali e dell’impegno multilaterale della Svizzera
  • Rappresentare la Svizzera nei negoziati bilaterali e multilaterali su temi importanti per lo sviluppo
  • Sviluppare (ulteriormente) approcci e soluzioni moderni e innovativi per i partner della CI
  • Avviare e strutturare partenariati con attori non tradizionali della CI facenti parte dell’economia privata, del mondo economico e della società civile (approccio multi-stakeholder)
  • Curare il dialogo con il Consiglio federale e il Parlamento sensibilizzandoli e presentando loro rapporti; informare l’opinione pubblica svizzera comunicando in merito ai temi importanti per la CI

Requisiti per l’attività di collaboratrice o collaboratore trasferibile

I seguenti requisiti sono indispensabili per svolgere l’attività di collaboratrice o collaboratore trasferibile:

  • Spiccato interesse per le questioni relative alla politica di sviluppo e alla cooperazione internazionale e impegno in tali campi
  • Spiccate doti intellettuali e capacità di autocritica
    ottime capacità organizzative, spirito di gruppo e capacità di ragionare in modo interdisciplinare
  • Resistenza allo stress psichico/resilienza, affabilità e facilità nei rapporti interpersonali
  • Sensibilità per l’interculturalità e modo di approcciarsi adeguato con diversi attori e gruppi d’interesse

Procedura di ammissione - Profili I e II

Informazioni sulla procedura di selezione, sullo svolgimento delle tornate di esame e sulla formazione

Domande ricorrenti

Informazioni utili sulla professione dell’incaricata e dell’incaricato di programma

Pubblicazioni e media

Pubblicazioni, opuscoli, link e altri supporti informativi sul datore di lavoro DFAE

Manifestazioni

Interventi e presentazioni del DFAE in occasione di manifestazioni organizzate da scuole universitarie e altri istituti di formazione